venerdì, Maggio 20, 2022
Google search engine
HomeLifestyleKirtan: significato, mantra yoga, musica

Kirtan: significato, mantra yoga, musica

Sveglia, caffè al volo, l’ascensore che non arriva, di corsa verso la metropolitana, vagone stracolmo, riunione, il capo che urla, uscita dal lavoro, pioggia, niente ombrello, di corsa a casa, il tempo è troppo brutto per uscire, l’unica cosa da fare è tornare a casa. Ed ecco che finalmente la giornata volge al termine, ma è stata proprio una di quelle giornate grigie, prive di stimoli, senza niente di rilevante, una giornata che se non ci fosse stata non avrebbe fatto alcuna differenza. Nonostante questo, però, anche un giorno così riesce ad infonderci un senso di agitazione acuta, e non è certo una bella sensazione. Tornare a casa non aiuta però, servirebbe qualcosa che riesca a riconnetterci con noi stessi, che possa rilassarci e far scaricare la tensione. Questo qualcosa c’è, è il Kirtan. Di cosa parliamo? Cos’è il Kirtan? Vediamolo insieme.

Musica Kirtan

Il Kirtan è una pratica strettamente connessa al Mantra e allo Yoga. Se la meditazione attraverso il Mantra, ovvero una combinazione di sillabe che crea un’invocazione, serve per calmare la mente e ritrovare l’energia, il Kirtan potrebbe essere tranquillamente definito “la musica dell’anima“. La pratica del Kirtan, infatti, riesce a risollevare lo spirito, arrivando dritto al cuore, grazie all’uso della voce e dei mantra. Il Kirtan è l’ultima tendenza in arrivo dagli Stati Uniti, e in pochi mesi ha conquistato gli amanti del Bhakti yoga, la sua particolarità sta nella pratica stessa: il Kirtan, infatti, volendo semplificare il concetto, è “mantra in musica”.

Yoga Kirtan

Dimenticate i ritmi sostenuti del Vinyasa Yoga, il Kirtan è tutt’altro, è qualcosa che apre il cuore, una pratica che conduce, grazie alla meditazione guidata, al rilassamento e ad un senso di benessere e serenità totale. Una lezione di Kirtan combina le asana (posizioni) dello yoga, con il canto. Il maestro kirtankara, infatti, propone una melodia al gruppo, che viene ripetuta in maniera corale, mentre si mantengono le posizioni yoga. Si comincia con una meditazione guidata, da seguire comodamente seduti su un tappetino o su una sedia. (Per creare e cucire da sè il proprio tappetino personalizzato, www.spaziocucito.it). Successivamente si passa alla pratica vera e propria, con le posizioni yoga, alle quali viene affiancata la ripetizione di un mantra cantato, il Kirtan per l’appunto. Ma qual’è lo scopo del Kirtan Yoga? Quali sono i suoi benefici? Scopriamolo.

I Kirtan

Tutti conosciamo i benefici che lo yoga apporta al fisico: la pratica, se costante, dona al corpo flessibilità, e forza nei muscoli, senza però sottoporli a stress eccessivi. In aggiunta a questo, il Kirtan insegna a controllare il respiro e a dosarlo, questo perchè durante la pratica, la ripezione dei mantra, combinata al mantenimento delle asana, fa si che il controllo sia amplificato ulteriormente, per riuscire a concentrarsi al meglio. Il ritmo della melodia fa si che il corpo si calmi e si rilassi completamente, questa pratica infatti apporta benefici immediati al sistema endocrino, che viene stimolato e produce gli ormoni del benessere e quelli che regolano l’equilibrio psicofisico. Questa pratica è adatta a tutti, non occorre essere degli yogi esperti: provare per credere!

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments