venerdì, Maggio 20, 2022
Google search engine
HomeLifestyleDepalgos: rischi, prescrivibilità, dopo quanto fa effetto, senza ricetta

Depalgos: rischi, prescrivibilità, dopo quanto fa effetto, senza ricetta

Il farmaco depalgos è un tipo di medicinale che contiene al suo interno l’ossicodone paracetamolo. Viene assunto dalla persone che hanno un dolore degenerativo, da moderato a grave, di alcune malattie legate ai muscoli oppure alle ossa. É usato anche per il trattamento del dolore di origine oncologica che tende ad essere molto grave. Esistono diverse confezioni di questo medicinale: il depalgos 5 mg che contiene 28 compresse rivestite, ma anche il depalgos 10 mg e il depalgos 20 mg. Può essere prescritto con Ricetta RNR, essendo un mediciale soggetto a prescrizione medica da rinnovare di volta in volta.

Depalgos farmaco, come assumerlo

Per iniziare il trattamento delle depalgos compresse occore iniziare da quelle di 5 mg e bisogna assumerle ogni 6-8 ore. La terapia deve essere proseguita fino a quando non si ha una diminuzione del dolore, o fino a quando non si ha un adeguato controllo del dolore. Se necessario la dose può essere aumentata, andando ad assumere compresse di 10 mg o di 20 mg. Questo dipende, ovviamente, dalla risposta del paziente all’assunzione del farmaco. Di solito il medico prescivere una dose di 3-4 pasticche al giorno considerando il periodo di un mese, sufficiente per iniziare a sentire meno dolore.

Persone affette da dolore di origine oncologica da moderato a grave devono assumere il farmaco ogni 6 ore, partendo dalla compressa di 5 mg. Questo vale per tutti quei pazienti che ingeriscono un ossicodone paracetamolo per la prima volta nella loro vita. Per coloro che invece già hanno in precedenza assunto farmaci contenenti oppiacei forti, allora la dose giornaliera dipenderà da quella assunta in precedenza con altri oppiacei. Anche in questo caso, se le dosi non sono sufficienti, si può aumentare il dosaggio, passando alle compresse più forti di 10 mg o 20 mg.

Nel caso in cui il trattamento necessita un tempo maggiore, allora in questo caso è consigliabile intervallare i due cicli di terapia con delle pause terapeutiche, tenendo sempre sotto controllo il paziente. In ogni caso occorre evitare di interrompere in maniera brusca e repentina un trattamento, andando a ridurre il dosaggio. Per quanto riguarda la somministrazione di questo medicinale a persone anziane, è opportuno iniziare da una dose inferiore (quella da 5 mg) e intervallare i due cicli di compresse tra le 6 e le 8 ore.

I rischi

Come per tutti i farmaci, anche il depalgos contiene delle controindicazioni. Non è un farmaco che può essere somministrato a ragazzi con età inferiore ai 18 anni, o a chi è ipersensibile ai principi attivi dell’ossicodone e paracetamolo. Chi ha un’insufficienza fi glucosio-6-fosfato deidrogensai e una grave anemia emolitica, chi ha insufficienza epatocellulare grave, una renale grave e problemi respiratori. Chi ha asma bronchiale in fase acuta o di grado severo, oppure chi è in fase di allattamento. Il farmaco è controindicato anche per chi fa uso di farmaci inibitori delle monoaminossidasi. In questo caso, se bisgona ssumere questo farmaco, bisogna aspettare due settimane dall’interruzione del precedente trattamento.

Alcune avvertenze speciali riguardono l’assunzione di farmaci ossicodone paracetamolo che possono provocare farmacodipendenza di tipo morfinico.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments