lunedì, Luglio 4, 2022
Google search engine
HomeSocietàQuanto costa rinnovare la Patente B?

Quanto costa rinnovare la Patente B?

Meno costosa, più corta e meno complicata che in altri paesi europei o in altri paesi, la patente di guida italiana è riconosciuta in tutta Europa. Ma quanto costa rinnovare la Patente B?

Prima di intraprendere il processo di ottenimento della patente di guida di tipo B, è importante verificare se è possibile effettuare la procedura e se si hanno tutti i requisiti.
L’Italia impone infatti determinate condizioni a tutti coloro che desiderano iscriversi e superare la patente di guida.

Condizioni per l’iscrizione alla patente di guida in Italia:

  • Avere almeno 18 anni;

  • Avere un codice fiscale;

  • Essere residenti in Italia.

Se non soddisfi queste 3 condizioni non potrai iscriverti all’esame di patente di guida, ne teorico e ne pratico. Una volta che sei sicuro di soddisfare tutti i criteri, è possibile avviare il processo di registrazione, studiare e recarti agli esami.

Quanto costa rinnovare la Patente B?

Se devi rinnovare la patente di guida AB , dovrai affrontare un costo medio di circa 100 euro, che però cambia a seconda del posto in cui vivi e risiedi, ma diciamo che la cifra va dai 60 ai 150 euro.
rinnovo patente  costo rinnovo patente  patente scaduta  rinnovo patente di guida  rinnovo patente scaduta  rinnovo patente b  rinnovare la patente  scadenza patente  come rinnovare la patente  documenti per rinnovo patente rinnovo patente costo  aci rinnovo patente  scadenza patente di guida  aci saronno  aci busto arsizio  proroga rinnovo patenti  bollettini rinnovo patente  guida con patente scaduta  costo patente b  quanto costa rinnovare la patente

Qual è il prezzo per avere la Patente di Guida di tipo B?

Ci vogliono circa 800 – 850 euro per ottenere la tua licenza italiana di patente di guida.
Sì, è più economico che in altri paesi e forse è anche più facile. Fai sempre attenzione alle commissioni e alle scadenze però.

Infatti, hai un limite di tempo per poter superare gli esami teorici e pratici della patente di guida B. Se superi queste scadenze dovrai ripresentare domanda e pagare nuovamente una tassa.

Elenco dei documenti per l’iscrizione alla patente di guida italiana:

• Modulo TT2112 compilato e firmato;

• Documento di identità (originale + fotocopia);

• Codice fiscale (originale + fotocopia);

• 2 foto tessera;

• Certificato medico oculistico con foto di meno di 3 mesi, con carta timbrata del valore di 16 €. Attenzione, questo certificato medico può essere rilasciato solo da un medico certificato.

• Seconda dichiarazione medica, rilasciata dal proprio medico di medicina generale (originale + fotocopia);

• Certificazione e prova di pagamento delle C/C 9001 e C/C 4028, del valore rispettivamente di € 26,40 e € 16. E’ possibile trovare questi bollettini negli uffici della Motorizzazione o nelle poste italiane.

Una volta compilato il fascicolo e presentato alle autorità competenti, ti verrà consegnato un libretto di apprendistato sul quale dovrai studiare durante tutta la tua formazione, fino all’esame della patente di guida B. Da quel momento hai 6 mesi per superare l’esame teorico. Attenzione perché una volta superato il tempo massimo devi rifare i passaggi.

Quando superi l’esame di teoria, il tempo per sostenere l’esame pratico è di 5 mesi.

Esame di Teoria ed esame pratico della Patente B

La patente di guida italiana passa, come in altri paesi europei, una parte teorica in cui ogni persona che desidera avere la patente acquisirà conoscenze sul Codice della Strada Italiano e sulle abitudini e costumi dei conducenti.

Niente di molto originale, il Codice della Strada italiano è molto simile a quello che si trova altrove in Europa e anche i cartelli stradali sono molto simili e non sarà difficile riconoscerli.

L’esame pratico della patente di guida italiana è composto da 40 domande.
Il candidato non dovrà commettere più di quattro errori, ovvero il 10% massimo. Se l’esame non ha successo, è possibile riprenderlo di nuovo solo 1 mese dopo averlo perso, non prima.

Attenzione perché sarà possibile rifarlo una seconda volta. In caso di un secondo fallimento nell’esame del Codice della Strada Italiano, dovrai rappresentare un fascicolo nuovo di zecca, e quindi ri-pagare tutte le tasse.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments