giovedì, Luglio 7, 2022
Google search engine
HomeBorsa e CriptovaluteCriptovalute emergenti, quali sono le migliori del 2022? Ecco la lista

Criptovalute emergenti, quali sono le migliori del 2022? Ecco la lista

Un mercato come quello della crypto valuta è sempre in continua evoluzione. Quel che più caratterizza questo settore è senza dubbio l’alta probabilità di rischio e per questo bisogna avvicinarcisi con un giusto approccio e sapendo qual è la miglior criptovaluta su cui investire. Dalla ricerca delle criptovalute 2020 alle criptovalute emergenti del 2022 il passo è breve, proviamo a capire meglio quali sono le più consigliate così da scoprire anche qualcosa di più sull’argomento investire criptovaluta.

Cryptovalute lista: cosa c’è da sapere

La crescita dell’interesse sugli investimenti di criptovalute ha ampliato e non poco l’interesse degli investitori. Questo comporta che tra gli argomenti più influenti vi sia quello della criptovaluta emergente e cioè una nuova criptovaluta ritenuta davvero interessante. Tra quelle più considerate nell’ultimo periodo vi sono:

  1. NEO: community open source all’interno della quale vengono definiti i range di tempo migliori per investire nelle criptovalute. Oltre a questo sono presenti anche tutte le informazioni più utile per procedere riducendo di molto i margini di rischio.
  2. EOS: sistema che da possibilità di comprare criptovaluta simile a quella Bitcoin o Ethereum.
  3. Lucky Block: strumento che fonda il suo funzionamento al token di criptovaluta, sfuttando il metodo delle lotterie per ottenere la blockchain migliore. Rispetto ad altre la procedura di investimento in questa criptovaluta è considerata molto trasparente ed imparziale.
  4. Binance Coin: la si può considerare senza ombra di dubbio una delle più proficue monete digitali in quanto è tra quelle che garantiscono un rendimento affidabile.

In quella che potremmo definire come “criptovalute lista” rientrano anche OmiseGo, Cosmos, IOTA e Bitcoin Cash. Vi sono poi quelle emergenti con rischio alto e tra queste rientrano Dragonchain (DRGN), Trinity Network Credit (TNC) e Bitcoin Private (BTCP).

Come investire in criptovaluta

L’acquisto criptovalute emergenti si avvale di intermediari esperti nel settore. L’alternativa è tra broker CFD, molto sicuri e che offrono tutta una serie di vantaggi esclusivi per chi decide di investire e i siti web di scambio di criptovalute. Questi ultimi, per quanto interessanti, il più delle volte non sono regolamentati e presentano dei limiti per quanto riguarda il fattore della sicurezza.

In ogni caso, ancora prima di pensare di acquistare criptovalute, è fondamentare ricordare che questo tipo di mercato ha un fattore fondamentale: la sua volatilità. L’alto rischio va sempre tenuto presente e per tale ragione gli esperti consigliano sempre di tenere monitorati gli investimenti e di non depositare mai nelle varie piattaforme crypto o broker più denaro di quel che si è disposti a perdere.

In ogni caso chi decide di tentare questa strada deve sapere anche che è possibile conservare queste criptovalute emergenti per diverso tempo, si parla di mesi e addirittura di anni. Chi invece ha come obiettivo finale il trading online magari comprando e rivendendo proprio le criptovalute acquistate può fare affidamento sui broker CFD, come eToro, Capex o altri e sui loro vantaggi. Questi, infatti, operano dietro regolare licenza, mettono a disposizione un conto Demo utile per chi desidera fare pratica, sono strumenti economici e protetti da attacchi di hackers e simili.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments