domenica, Maggio 26, 2024
HomeLifestyleQuanto guadagna un docente universitario? A contratto, per ogni tesi

Quanto guadagna un docente universitario? A contratto, per ogni tesi

Quanto guadagna un docente universitario? E’ una domanda molto interessante che almeno una volta nella vita ce la siamo posta. La figura del professore universitario, che come vedremo può essere caratterizzata da più varianti, è da tempo immemore una delle professioni più rispettate in assoluto.

Quanto guadagna un professore universitario?

Quanto prende un professore universitario? In linea generale lo stipendio di un professore universitario, la cui esperienza conta tanto come in altri lavori, va da 27.000 euro lordi l’anno a 80.000 euro lordi. La media è di 55.000 euro lordi, quindi parliamo di 2.600 euro netti al mese.

La somma totale non è fissa in quanto dipende dalle ore svolte all’università, dal tipo di contratto firmato e anche dal fatto di seguire uno o più studenti per una testi. In quest’ultimo caso un professore associato o ordinario può ricevere un compenso superiore.

Le vari declinazioni del docente universitario

Non esiste solamente la figura del professore universitario, ma anche una serie di professioni correlate, sempre dedite all’insegnamento. Qualche esempio? Abbiamo i ricercatori, i professori ordinari e i professori associati. Vediamo le caratteristiche di queste categorie che lavorano negli ambienti universitari.

Negli atenei italiani esistono, come detto poco fa, varie figure di professori. Ad esempio abbiamo i ricercatori, scelti mediante un concorso indetto dalle università. Il ricercatore viene scelto tra chi ha conseguito il dottorato, è solitamente un docente precario che viene selezionato dalle autorità delle università (il suo stipendio si aggira attorno ai 1500 euro mensili). Nella maggior parte dei casi parliamo di persone che hanno studiato nell’ateneo nel quale andranno ad insegnare.

Poi ci sono anche i professori associati che entrano a lavorare nelle università mediante un concorso pubblico, come accade per i ricercatori. Infine, c’è la figura del professore ordinario o a contratto selezionato anche lui attraverso un concorso pubblico. Questo tipo di docente prima di diventare ordinario deve aver svolto almeno 350 ore scolastiche. E’ sicuramente il ruolo più prestigioso soprattutto per il compenso mensile percepito.

Sicuramente, ciò che accomuna le tre varianti del docente universitario sono la passione per la materia scelta e l’assiduità nello studio.

Requisiti per diventare docente universitario

Tra i requisiti fondamentali per diventare docente universitario troviamo il diploma di laurea nella materia che si vorrebbe insegnare e un dottorato di ricerca che ha una durata variabile dai 3 ai 5 anni. Poi è obbligatorio partecipare e superare con successo il concorso indetto dal Ministero per diventare ricercatore presso l’Università di riferimento.

Cindy Delfini
Cindy Delfini
Cindy Delfini – Nata a Milano nel 1997, sono laureata in Scienze sociali per la globalizzazione presso l’Università degli Studi di Milano. Frequento la magistrale di Scienze politiche e di governo. Scrivo principalmente di spettacolo, lifestyle e attualità.
RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments