mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeSocietàCiciri e Tria, chi sono? Trio salentino, Zelig, morte Anna Rita Luceri

Ciciri e Tria, chi sono? Trio salentino, Zelig, morte Anna Rita Luceri

Ciceri e Tria significa: “pasta e ceci”: si tratta di una pietanza tipicamente contadina, famosa in territorio pugliese. Questo piatto viene apprezzato sia dai salentini che dai baresi poiché, pur essendo considerato un cibo semplice e in un certo senso “povero”, è estremamente nutriente.

Per il trio di comiche dunque, aver scelto il nome “Ciceri e Tria” non solo è un richiamo diretto alle origini, ma quasi una dichiarazione d’intenti.

Le radici salentine

Far ridere gli spettatori portando in scena sul palco le tradizioni della propria terra d’origine, non è da tutti.

Lo sketch cult del terzetto, composto da Carla Calò, Anna Rita Luceri e Francesca Sanna vede tre donne, le cosiddette pizoche salentine, intente nella preghiera.

Ma in cosa consiste la figura delle “pizoche”? Il termine potrebbe essere di difficile comprensione per chi non proviene dal Salento e ancor più a chi abita al nord.

La pizoca solitamente è una donna di età avanzata tutta casa e chiesa: un personaggio ben presente nel panorama pugliese, soprattutto nei centri storici e nei piccoli borghi. Costei è religiosissima: non manca mai alle processioni, alle messe, ai rosari etc… Invoca spesso Gesù, la Madonna e i Santi a seconda di quello che le succede e gli affida tutta la sua parentela, dalla sorella ai nipoti.

Nonostante sia abbastanza bigotta e ancorata alle tradizioni del suo territorio, in realtà la pizoca (anche detta “bizoca”) è capace di tirar fuori commenti e giudizi alquanto taglienti, degni di una vera comare pugliese.

Questa figura, oramai in estinzione, spunta fuori dalla storia passata e da una cultura contadina saldamente ancorata alla religiosità.

Ciciri e Tria hanno dunque avuto il merito di averla portata alla ribalta, rendendo la pizoca una fonte inesauribile di risate.

Zelig e la popolarità

Il trio salentino inizia nel 2004 facendosi notare agli Zelig labs, da cui sono partiti i più grandi comici degli ultimi vent’anni e assieme a loro arriva un altro ragazzo pugliese: Checco Zalone.

A differenza del simpatico Checco, che spesso è sboccato e ai limiti della decenza, Ciciri e Tria porta in scena una differente comicità, conquistando il pubblico con la gag delle comari in preghiera. Siamo nel periodo d’oro di Zelig, in cui a condurre sono Claudio Bisio e Vanessa Incontrada.

Le tre comiche di Martano partecipano anche a Tu si Que Vales, esibendosi di fronte ai giudici e qualificandosi tra i finalisti. Poi arrivano altri programmi comici, come Colorado.

Il recente lutto di Anna Rita Luceri

Appena un giorno fa, ci ha lasciati una delle colonne di Ciceri e Tria: Anna Rita Luceri.

L’artista, che aveva solo 48 anni, era apprezzata da amici e colleghi per via della sua verve e della sua bontà: Carla e Francesca, hanno condensato in poche parole di affetto il cordoglio nei confronti di quella che per loro è stata soprattutto un’amica.

Riguardo alla misteriosa malattia che ha colpito Anna Rita, non si sa ancora nulla: certo è che il male è stato diagnosticato nel giro di due settimane e che la sua morte è stata del tutto inaspettata.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments