giovedì, Luglio 18, 2024
HomeLifestyleMetodi casalinghi per pulire il forno

Metodi casalinghi per pulire il forno

La pulizia del forno non è sempre semplice e, spesso, vengono richiesti più detersivi per riuscire ad ottenere un buon risultato. Tuttavia, se non volete usare troppi detergenti, esistono numerosi metodi naturali per pulire il forno. Avere un forno pulito è fondamentale per avere una cucina in ordine e per cucinare nel modo più igienico possibile. Il metodo più conosciuto per pulire il forno è sicuramente quello di utilizzare la pulizia forno bicarbonato, oppure l’aceto. 

Pulire il forno con bicarbonato e aceto, infatti, è ottimo per eliminare i cattivi odori e permette una pulizia profonda. Per pulire il forno, è possibile utilizzare un mix di acqua, bicarbonato e sale. I tre ingredienti vanno lavorati insieme fino a ottenere una “pappetta”. Questo composto denso va poi cosparso sulle pareti del forno e sui ripiani al suo interno. Dopo aver fatto ciò, bisognerà aspettare un’ora prima di poter rimuovere il tutto utilizzando una spugnetta oppure un raschietto. Per non rovinare il forno, stare attenti a non strofinare troppo vigorosamente.

Come pulire con il sale e il limone

Altri due metodi per la pulizia del forno riguardano l’utilizzo del limone e del sale. Il limone è sgrassante ed antibatterico e combatte i cattivi odori. Per utilizzare il limone nella pulizia del forno, bisogna innanzitutto spremere due limoni, conservandone le bucce. Spargere il succo di limone sulle pareti del forno e farle agire. Riprendere le bucce dei limoni e metterle in una casseruola con i bordi alti insieme a dell’acqua. Porre la casseruola nel forno, chiuderlo e accendere a 180° per circa mezz’ora.

Quando l’acqua sarà evaporata del tutto, permetterà anche al limone di agire al meglio. Dopo ciò, potrete rimuovere facilmente lo sporco e il vostro forno risulterà pulito e lucido. Un altro alleato per la pulizia del forno è il sale grosso, anch’esso ottimo sgrassante. Per utilizzare il sale grosso bisognerà diluirne 250 g in mezzo litro di acqua. Il composto va fatto agire per 15 minuti sulle zone di sporco, che poi potranno essere pulite molto facilmente. È meglio che il forno sia tiepido per un’azione maggiore.

Pulire forno con l’aceto: come fare

Infine, un altro ingrediente per pulire al meglio il forno è sicuramente l’aceto. Anche l’aceto è un potente disinfettante e sgrassante. In merito a come pulire il forno con l’aceto, bisognerà prima farlo bollire (ne basterà un bicchiere) in una pentola con dell’acqua. Nel frattempo, il forno va preriscaldato a 100°. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, il tegame con il mix di acqua e aceto va messo nel forno già caldo e fatto agire per 15 minuti. Il calore e l’evaporazione dell’aceto andranno ad agire sulle superfici del forno, aiutandovi a sgrassarle al meglio dopo. Il forno risulterà allora pulito, lucido e senza alcun odore.

Come per ogni ambito, “l’unione fa la forza” e potete utilizzare un mix tutti gli ingredienti proposti per tenere pulito il vostro forno. Ad esempio, dopo aver utilizzato il composto a base di bicarbonato, potete fare un’altra passata con l’aceto e l’acqua. Una pulizia del forno giornaliera, comunque, vi permetterà di evitare un accumulo eccessivo di sporco e di mantenere quindi il forno pulito più a lungo.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments