Alba, a settembre arrivano i giorni del tartufo: la risorsa verso il futuro

0
1151

Autunno, la sua stagione. Alba, la sua capitale. Le Langhe tornano ad essere il centro di gravità delle eccellenze gastronomiche italiane. La fine dell’estate segna per Alba l’inizio della caccia al tartufo sancita quest’anno da un appuntamento di grande spessore.

Proprio ad Alba, in via Cavour 4 (Palazzo Banca d’Alba) e al Castello di Grinzane Cavour nei giorni 22, 23 e 24 settembre si terrà, infatti, il Convegno Internazionale Il tartufo tra ‘natura’ e ‘cultura’. Passato, presente e futuro di una risorsa polivalente coordinato dalla professoressa Irma Naso, che presiede il Centro studi CeSA per la storia dell’alimentazione e della cultura materiale.

Sarà un viaggio tra i profumi e la tradizione di quelli che nel poemetto i tubera terrae del 1776 l’accademico di Torino Giovanni Bernardo Vigo definì come “delizie delle mense”.  L’immagine di prodotto d’eccellenza e simbolo della gastronomia di molte aree della Penisola rimanda immediatamente alle Langhe, a Roero e a Monferrato. Il mondo del tartufo non attiene però solo al gusto ed alla buona cucina, ma è anche un viaggio nelle tradizioni e nella cultura del nostro Paese e di quest’area del Piemonte in particolare.

Dai boschi alla tavola

Il convegno è stato organizzato in concomitanza con l’apertura della stagione destinata alla cerca e cavatura del tartufo. Da queste parti è una pratica tradizionale che unisce uomini, cani, alberi e territori, e che ora ha ricevuto anche la benedizione dell’Unesco che l’ha inserita di recente tra i beni culturali immateriali da tutelare. Una tutela che non può prescindere dalla salvaguardia e dalla valorizzazione della biodiversità, per aumentare la resilienza di boschi e foreste in presenza dei cambiamenti climatici, di eventi estremi e parassiti: perché le relazioni esistenti nella rizosfera sono essenziali per la salute degli alberi, che è a sua volta essenziale per l’equilibrio e il futuro del pianeta.

L’evento ha il patrocinio anche dell’Accademia di Medicina di Torino e l’accesso alle sedi del Convegno è libero, ma si consiglia l’iscrizione https://centrostudicesa.org/2022/07/22/tartufo/