lunedì, Settembre 26, 2022
HomeSportSerie A: i top 11 di inizio campionato

Serie A: i top 11 di inizio campionato

Il campionato di Serie A è iniziato da meno di un mese, eppure sono già tanti i giocatori che si sono messi in risalto lasciando intendere da subito che potrebbero fare la differenza per tutta la stagione. I tanti impegni ravvicinati obbligheranno tutti gli allenatori ad adottare spesso il turnover, ma alcuni elementi potrebbero faticare a lasciare il posto a qualche rincalzo. Di certo questo non è un pensiero che può attanagliare i portieri e in particolare Mike Maignan del Milan non può permettersi di lasciare i pali rossoneri sguarniti. Provvidenziale soprattutto l’intervento del francese alla quarta giornata, quando ha parato il rigore di Berardi nel primo tempo del match infrasettimanale con il Sassuolo. Maignan è stato protagonista anche nell’ultimo derby confermando la sua importanza nell’area piccola. Oggi è lui il portiere più affidabile d’Italia.

In queste prime uscite i difensori sembrano aver coltivato il vizio del gol. Sia Udogie dell’Udinese sia Kim del Napoli sono andati a segno più di una volta. La Roma ha capito di avere sempre bisogno del miglior Smalling per rimanere coperta, mentre la vera sorpresa è rappresentata da Doig del Verona, decisivo nella prima vittoria scaligera, conseguita ai danni della Sampdoria. Al Milan Theo Hernandez deve ancora carburare, mentre all’Inter Gosens, altra stella indiscussa della passata stagione, è coinvolto in un curioso ballottaggio con Dimarco.

A centrocampo è in primis Koopmeiners a distinguersi, ma a Napoli c’è uno Zielinski in stato di grazia. Occhio a Luis Alberto, perennemente alla ricerca di un posto al Sole. Lo spagnolo deve far capire una volta per tutte al mister Sarri quanto può essere incisivo nella Lazio. Il bellissimo gol all’Inter suona quasi come un avvertimento: con lui in campo, i biancocelesti possono tirare fuori il coniglio dal cilindro in qualsiasi momento della partita. Questa potrebbe essere dunque la stagione della definitiva consacrazione per il numero 10 degli aquilotti.

Anche in avanti, comunque, c’è da divertirsi. A sinistra Kvicha Kvaratskhelia sta facendo fuoco e fiamme. Il Napoli ha trovato il perfetto sostituto di Insigne, il suo potenziale offensivo è migliorato e anche dalle scommesse online emerge una maggiore fiducia nei confronti della compagine azzurra. Dopo aver segnato nella prima giornata a Verona, l’esterno georgiano ha siglato una doppietta al Maradona, per poi sfoggiare tutto il suo repertorio tecnico all’Olimpico, dove si è dimostrato decisivo per la vittoria azzurra sulla Lazio. Impressionante anche il rendimento di Rafael Leao del Milan, non a caso corteggiato a lungo dal Chelsea sul finale della sessione di mercato estiva. Tra le punte centrali, però, a sorprendere negli ultimi tempi è stato soprattutto Marko Arnautovic. Ormai l’austriaco non è più la vecchia mascotte dell’Inter del Triplete, ma sta tenendo vivo il Bologna a suon di reti: ben 5 nelle prime 5 giornate.

La Serie A deve ancora entrare nel vivo e con così tante gare compresse in pochi giorni non mancherà occasione per adocchiare qualche altro exploit. L’impressione generale, però, è che la maggior parte delle potenziali sorprese sia stata già svelata. Come intuibile, i calciatori più acclamati dalla critica militano quasi tutti nei top team. L’assegnazione dello scudetto interesserà dunque più squadre. L’egemonia della Juventus è ormai ufficialmente terminata, oggi il campionato italiano è molto più equilibrato.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments