martedì, Giugno 18, 2024
HomeLifestyleAcido ialuronico: a cosa serve, in quali alimenti si trova

Acido ialuronico: a cosa serve, in quali alimenti si trova

Si sente spesso parlare di acido ialuronico in molte reclame tv, dove si promuovono i benefici di alcuni prodotti cosmetici. Ma cos’è l’acido ialuronico?

Si tratta di una sostanza presente naturalmente nel corpo umano, fonte preziosa di benessere per la salute delle ossa e dell’epidermide. Con l’avanzare dell’età, infatti, la pelle va incontro a una minore produzione di questa sostanza, risultando meno elastica e armoniosa.

Per venire incontro alle consumatrici, e ai consumatori, che mirano a conseguire un ringiovanimento della propria pelle, l’industria cosmetica fa ampio utilizzo di acido ialuronico. Non manca anche la possibilità di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica volti a rimpolpare alcune parti del viso con micro iniezioni di questa sostanza.

L’acido ialuronico, tutti i benefici

L’acido ialuronico è naturalmente presente nel corpo umano: si concentra per lo più nell’epidermide e nelle articolazioni. Quando questa sostanza, con l’avanzare dell’età e con l’eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette, viene prodotta in minor quantità, ci sono delle conseguenze.

In assenza di acido ialuronico la pelle risulta svuotata, spenta, priva di turgore e poco elastica. In una simile condizione l’aspetto del viso va incontro ai processi tipici dell’invecchiamento, come lo sviluppo di sgradevoli rughe che privano la persona di bellezza e armonia.

Si ricorda che l’acido ialuronico può essere riprodotto in laboratorio e può altresì essere ricavato dalla cresta del gallo, motivo per cui molte industrie cosmetiche e farmaceutiche impiegano questa sostanza chimica nei loro prodotti.

Da qualche tempo le iniezioni di acido ialuronico sono diventate una pratica di routine nei centri estetici e presso gli istituti di medicina estetica. Le punture acido ialuronico rappresentano una tecnica sempre più scelta da chi intende restituire turgore e giovinezza alle labbra.

L’acido ialuronico per bocca viene somministrato tramite micro iniezioni sulla parte che si vuole migliorare. L’intervento richiede un tempo di pochi quarti d’ora e solitamente non presenta controindicazioni, salvo la presenza di allergie. Prima di sottoporsi a un intervento di acido ialuronico per labbra il paziente valuta con il proprio medico i risultati che intende conseguire. Da parte sua il professionista si adopera per svolgere un lavoro magistrale cercando di accontentare le aspettative di chi ha deciso di ricevere il filler.

Acido ialuronico iniettabile

L’acido ialuronico, come si accennava in precedenza, è una sostanza presente naturalmente nell’epidermide ma anche nelle articolazioni.

Con l’incedere dell’età si va incontro a una minore sintesi della sostanza, con la conseguenza di un maggior rischio di traumi delle ossa o lo sviluppo di patologie come l’artrosi.

Le iniezioni di acido ialuronico, come quella al ginocchio, ripristina il giusto nutrimento della cartilagine e favorisce una maggiore elasticità delle articolazioni.

Acido ialuronico negli alimenti

Tutti gli alimenti che contengono una buona concentrazione di vitamine e sali minerali consentono di ricevere un notevole apporto di acido ialuronico rughe.

Si pensi alle verdure verdi come gli spinaci, i broccoli e i cavolfiori, ricchi in proprietà antiossidanti. Anche gli agrumi, ricchi in acido ascorbico, favoriscono la produzione di acido ialuronico nei tessuti.

Senza escludere frutti come fragole, ciliegie e melagrana.

 

 

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments