Vino di Capodanno: le migliori bottiglie sotto i 30 euro, consigli e prezzi

0
162

L’ora X sta per scoccare. Che siate bevitori o meno, amanti della bolla tutto l’anno o occasionali per la notte di San Silvestro, nessuno può sfuggire alla tradizione del cin-cin da fare allo scoccare del nuovo anno. Al brindisi per Capodanno non si rinuncia.

Capodanno del vino: le bollicine low-cost

La bottiglia di Capodanno è un must sia per quanti festeggiano la ricorrenza a casa sia per chi si recherà a casa di amici per celebrare il nuovo anno. Vediamo quali sono le migliori bottiglie sotto i 30 euro da acquistare. Grazie ad alcune segnalazioni di siti di settore riusciremo e a fornire ottime imbeccate sia a chi vuole stappare lo spumante italiano per festeggiare sia per chi non sa resistere al brivido d’oltralpe dello champagne.

Brindisi di Capodanno con lo champagne

Partiamo proprio dalla bollicina più conosciuta al mondo, sinonimo di lusso e prestigio. Brindare a Capodanno con lo champagne è un must, ma non sempre è necessario svenarsi per portare a casa un marchio di buona qualità. L’app Vivino consiglia per chi non è avvezzo a enoteche e portali di e-commerce enologici di rivolgersi alla grande distribuzione: in diversi supermercati è presente, infatti, una bottiglia di Montaudon Champagne. La versione Reserve Brut supera la trovate tra i 23 e i 24 euro in grandi catene come Conad e Decò.

Sempre su questa fascia di prezzo ci sono due consigliati navigando sui siti di settore: Fernard Lemaire, un Premier Cru reperibile su Amazon a 25 euro, e Monthuys Père & Fils, stesso costo. Al limite della fascia dei 30 euro c’è il Piper-Heidsieck, una maison che è una garanzia e che è facilmente riconoscibile dall’iconica banda rossa.

Bottiglia Capodanno: proposte italiane

Migliori vini Capodanno: la tradizione del Nord – Scolliniamo le Alpi e affacciamoci sul versante italiano per spulciare le proposte fatte dal sito Dissapore a proposito delle bottiglie sotto i 30 euro, rigorosamente di casa nostra. Se siete amanti del Rosè potete scegliere l’Alta Langa Rosé Brut Riserva della Cascina Pastori Colombo. E’ un 100% Pinot nero e sul portale di settore Call me Wine costa 25 euro. Come rapporto qualità-prezzo spicca probabilmente lo spumante con metodo classico di La Crotta di Vegneron, denominato 4478 Nobleffervescence: costa 18 euro.

Per lo spumante per Capodanno il meglio che si può trovare nell’Alta Langa nel limite dei 30 euro (che tocca con esattezza) è Contratto Cuvée Novecento Pas Dosé: è uno spumante metodo classico con 70% di uve pinot nero e 30% chardonnay. In un’altra zona d’Italia, c’è un Franciacorta ideale per l’occasione di Capodanno: si tratta del Solouva, venduto a 22 euro. C’è qualcosa da segnalare anche al di sotto dei 20 euro: è il Villa Sparina Brut Blanc de Blancs, un metodo classico che va via a 18 euro a bottiglia.

Spumante Capodanno al Centrosud – A meno ancora c’è una chicca: il Bianco Frizzante Margot Franchina e Giarone, nato in una cantina emiliana e realizzato con le uve Malvasia Bianca e Trebbiano Modenese. Il prezzo è da non lasciarsi scappare: 12 euro. Chiudiamo al Sud e precisamente in Campania col Pietrafumante Brut di Casa Setaro: i sapori del Vesuvio in una bollicina reperibile nella cantina online del gruppo a 23 euro.

Continua a leggere su Grigliando