giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeLifestyle10 startup emergenti nel settore della cannabis (2023)

10 startup emergenti nel settore della cannabis (2023)

 

Il settore della cannabis legale cresce di anno in anno. Ciò grazie alla sempre maggiore presenza di startup che sviluppano infrastrutture di back-end, nonché sistemi di supporto. Perché questo trend? Grazie alla legalizzazione della cannabis in diversi Paesi.

 

Secondo alcune stime, il 2023 si dovrebbe chiudere con l’enorme cifra di 33,5 milioni di dollari, ricavato totale della vendita di cannabis, di cui 22,5 milioni per uso ricreativo e 11,1 milioni per scopo medico.

 

Andiamo a vedere quali sono le 10 startup emergenti nel settore della cannabis in questo 2023, con particolare focus alla migliore secondo le opinioni di esperti e utenti: GB The Green Brand.

 

GB The Green Brand

 

Dopo 10 anni in cui si è strenuamente dedicata alla coltivazione della cannabis, GB The Green Brand ha creato GB Strain, una banca di semi nuova e di elevato livello. Ciò grazie al supporto di un team di genetisti e allevatori.

 

GB ha sviluppato una gamma di varietà femminizzate molto ricercata, sia auto-fiorenti che regolari, le quali sono basate sulle ultime tendenze di mercato.

 

Questa linea di semi femminizzati lanciata dall’azienda garantisce abbondanti raccolti sia outdoor che indoor. Grazie a cure basilari e dose adeguate di fertilizzante, ognuna di queste varietà continua a prosperare, facilitando così la coltivazione sia dagli esperti che dai principianti.

 

Anche i semi regolari di GB sono di eccellente qualità. Stiamo parlando di una parte fondamentale del lavoro della banca dei semi per creare delle straordinarie varietà di marijuana. Miracle Alien Cookies (MAC) è uno dei semi fotoperiodici più eccezionali, e nasce dall’ibridazione di Alien Cookies F2 x (Colombian x Starfighter), dal sapore e aroma simile a quello dei biscotti dolci appena tirati fuori dal forno.

 

​Visto l’aumentato interesse verso gli effetti benefici olisti del CBD, l’azienda ha sviluppato alcune varietà di cannabis terapeutica ricche di questo principio attivo. Queste riescono a fornire elevate concentrazioni di cannabinoide non psicotropo, a cui si aggiungono bassi livelli di THC.

 

GB The Green Brand ha insomma riversato tutta la sua esperienza decennale per creare una sofisticata ed elegante banca di semi.

 

Le altre 9 startup emergenti

 

Ecco quali sono le altre 9 startup emergenti:

  • LeafLink: i rivenditori che si rivolgono all’azienda sono oltre 8.700, mentre i marchi di cannabis trattati sono più di 3.500. La catena di fornitura di cannabis viene semplificata tramite funzionalità semplici di comunicazione, come la messaggistica, a cui si aggiungono strumenti che facilitano gli acquisti.
  • 3Chi: questa startup di cannabis produce esclusivamente prodotti Delta-8 THC (composto che deriva dalla canapa legale). L’azienda educa i consumatori su rischi e vantaggi associati al Delta-8 THC.
  • Binoid: produce cannabis sotto forma di tinture, caramelle gommose e cartucce per vaporizzatori. Gli ingredienti sono completamente naturali e vengono testati in laboratori di terze parti in modo da garantire sicurezza e qualità.
  • Cann: produce bevande frizzanti infuse che contengono THC, senza quindi necessariamente fumare o svapare. Di diversi gusti, le bevande vengono realizzate con ingredienti esclusivamente naturali e di elevata qualità.
  • Tokyo Smoke: usa la combinazione cannabis/moda tramite il motto “Caffè, abbigliamento e cannabis”. La loro piattaforma di e-commerce offre diversi consigli basandosi sulle preferenze dell’utente.
  • Bearly Legal Hemp: produce prodotti di alta qualità a base CBD e canapa biologici, tra cui tinture, fiori e prodotti, che vengono testati da terze parti per potenza e purezza e potenza.
  • Olla: l’obiettivo dell’azienda è semplificare la procedura degli ordini digitali di cannabis per tutti i clienti. I rivenditori che utilizzano questa piattaforma parlando di un tasso di completamento degli ordini dell’88%.
  • Ardent Cannabis: offre una macchina di decarbossilazione che è in grado di trasformare la cannabis cruda in consumabile o commestibile direttamente a casa.
  • Delta Extrax: produce prodotti Delta-8 THC, tipo tinture, caramelle gommose e cartucce per vaporizzatori. I loro prodotti sono di alta qualità e soprattutto sicuri.

 

Queste sono le startup emergenti nel settore della cannabis in questo 2023, dove primeggia senza ombra di dubbio GB The Green Brand.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments