giovedì, Maggio 23, 2024
HomeNewsMorto Kenneth Mitchell, lo ricordate in Grey's Anatomy?

Morto Kenneth Mitchell, lo ricordate in Grey’s Anatomy?

Lutto nel mondo del cinema, si è spento all’età di 49 anni il celebre attore Kenneth Mitchell.

Mitchell era affetto da 5 anni e mezzo dalla malattia di Lou Gehrig. L’amato attore è mancato all’effetto dei suoi cari sabato 24 febbraio 2024.

Kenneth Mitchell, in molti lo ricordano in Grey’s Anatomy

“Con il cuore pesante annunciamo la scomparsa di Kenneth Alexander Mitchell, amato padre, marito, fratello, zio, figlio e caro amico di molti”, si legge nel comunicato diffuso dalla famiglia. Kenneth era legato all’attrice Susan May Pratt, insieme avevano avuto due figli, Lilah e Kallum.

Classe 1974, era nato a Toronto e si era fatto conoscere nell’industria cinematografica grazie al ruolo dei Klingon Kol, Kol-Sha, Tenavik e Aurelio in Star Trek: Discovery. La community di Star Trek lo ha omaggiato domenica.

Kenneth Mitchell, non solo Star Trek: lo abbiamo visto in Grey’s Anatomy

La carriera di Kenneth Mirthell ha subito un’impennata con il ruolo in Star Trek ottenuto nel 2017, tuttavia i primi ruoli risalgono al 2004, anno in cui ottenne una parte nel film Miracle al fianco di Kurt Russel.

Gli appassionati di serie TV lo ricorderanno poi per i suoi numerosi cameo in serie di successo come, The Unit, Castle e CSI Miami. Partecipò poi a quindi episodi nella serie Ghost Eisperer al fianco di Jennifer Love Hewitt. Qui vestì i panni di Sam Lucas, nel quale era entrato lo spirito del marito di Melinda, Jim Clancy.

Il volto di Mitchell è familiare anche agli appassionati di Grey’s Anatomy, il talentuoso attore è infatti apparso nell’episodio numero quindici della seconda stagione della serie nei panni di Wade Salomon.

La sua interpretazione deve aver convinto Shonda Rimes, infatti anni dopo lo ha voluto anche sul set di Private Practice, nell’episodio A step too far della quarta stagione.

Kenneth Mitchell, come è morto?

Nel febbraio del 2020 Kenneth Mitchell ha parlato per la prima volta della sua malattia, l’attore era affetto da SLA, conosciuta anche come la malattia di Lou Gehring. Si tratta di una malattia neurodegenerativa terminale che lo ha costretto nel 2019 a fare ricorso alla sedia a rotelle.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments