Quanto guadagna Gallinari? Al mese, stipendio, sponsor, moglie

0
98

Se vi state chiedendo chi sia lo sportivo italiano più pagato e state spulciando tra rose di serie A, griglie del Motomondiale e classifiche Atp di tennis siete fuori strada. Il Paperone dello sport tricolore è un gigante, nel senso letterale del termine visto che è alto 2 metri e 8 centimetri.

Danilo Gallinari doveva essere il protagonista degli Europei di basket in corso nella sua Milano, ma la sfortuna si è accanita su di lui: si è rotto il legamento crociato anteriore alla vigilia dell’esordio. La sua estate d’oro è rimasta tale, dunque, solo per il conto in banca. Prima di tornare in Lombardia, per vestire la casacca della Nazionale, Gallinari aveva firmato un nuovo contratto con i Boston Celtics, una delle franchigie più gloriose dell’Nba. Oltre a Gallinari Boston vanta campioni assoluti nel roster come Jayson Tatum e Jaylen Brown.

Stipendio Gallinari all’anno

Se vi state chiedendo dove gioca Gallinari, sappiate che infortunio permettendo, lo attende la numero 8 della gloriosa squadra bianconverde con la quale proverà a vincere il suo primo titolo Nba. Boston assicura a Danilo Gallinari stipendio da 21 milioni e 500mila euro all’anno. In pratica il figlio del grande Vittorio Gallinari guadagnerà quasi 1 milione e 800mila euro al mese, alla media di 82mila euro al giorno. Davvero non male per l’italiano più longevo della storia del campionato di basket americano e per un ragazzo partito a 16 anni dall’Eccellenza lombarda.

Per i Gallinari basket è sinonimo di dinastia familiare: suo padre Vittorio Gallinari è stato una delle leggende dell’Olimpia Milano tra gli anni Settanta ed Ottanta, con altre stagioni nella Virtus Bologna, a Pavia e a Livorno. Se vuole proseguire la dinastia Danilo dovrà ora concentrarsi su un erede maschio a meno che la piccola Anastasia, la figlia nata il 7 dicembre 2020 dal legame con la compagna Eleonora Boi, non voglia indossare canotta e scarpe da basket.

Danilo Gallinari Nba, la carriera

Per gli standard dei giocatori italiani, quello tra Danilo Gallinari e l’Nba è un matrimonio sorprendentemente duraturo. Il cestista lombardo è sbarcato in America nel 2008, quando ad appena 20 anni strappò un contratto ai New York Knicks. Era un’ala promettente dell’Olimpia Milano, la stessa squadra di suo padre. Ora è un veterano della lega più prestigiosa del mondo e un autentico girovago degli Stati Uniti.

Lasciata la Grande Mela, passò ai Denver Nuggets per poi tornare in una grande metropoli, stavolta in California. Gallinari si fece valere con la canotta dei Los Angeles Clippers, poi si trasferì agli Oklahoma City Thunder. L’ultima destinazione prima di Boston sono stati gli Atlanta Hawks, dove è arrivato alla semifinale playoff.

Si calcola che il patrimonio di Gallinari sia stimato sui 200 milioni di euro. Come migliore stipendio Danilo Gallinari riuscì a strappare nel 2017 un triennale da 65 milioni di dollari complessivi ai Los Angeles Clippers. Da quell’anno è stato ininterrottamente considerato lo sportivo italiano più ricco. Valutando, almeno prima del contratto con Boston, l’ultimo ingaggio Gallinari ha guadagnato in tre anni la cifra di 61,5 milioni di dollari da Atlanta. Basti pensare che al termine del primo ingaggio Danilo Gallinari portò via da New York appena 3 milioni di dollari, quando era considerato un rookie. Il tutto senza considerare gli sponsor.