Chi è Amy Lee la cantante degli Evanescence? Vita privata, marito, figlio

0
187

E’ apparsa quasi per magia nel concerto di Capodanno organizzato a Genova e trasmesso da Canale 5. Non la si vedeva ormai da anni su un palcoscenico, soprattutto in Italia, ma già alla prima intonazione tutti gli over 30 non hanno stentato a riconoscerla.

La biografia

Andiamo a scoprire chi è Amy Lee, la cantante degli Evanescence riemersa nelle ultime ore del 2022 dopo un lungo oblio artistico e non solo. Amy Lynn Hartzler, questo il suo nome completo nei registri anagrafici californiani, ha ora 41 anni, essendo nata nel 1981 a Los Angeles. Conosciuta soltanto come Amy Lee può essere considerata una figlia d’arte. Suo padre, John Lee è un personaggio molto noto negli Stati Uniti per le sue apparizioni televisive ed è stato a lungo un conduttore di programmi radiofonici. Possiamo ben dire che l’amore per la musica l’ha ereditato da lui. La madre si chiama, invece, Sara Cargill: dall’unione tra i due sono nati in totale quattro figli.

Oltre ad Amy, la coppia ha avuto altre due femmine, Carrie e Lory, e Robby, che è morto però nel 2018. Amy ha vissuto la sua intera esistenza nel panorama musicale, cominciando fin da bambina a suonare grazie al pianoforte. Una volta cresciuta ha deciso di andare a studiare alla Middle Tennessee University.

L’avventura degli Evanescence

In quegli anni avviene un incontro decisivo per la sua carriera. Insieme a Ben Moody, chitarrista conosciuto negli anni dell’Università, decide di lasciare gli studi e mettere su una band, gli Evanescence. Restano nell’ambito locale di radio e concerti fino al 1999, nei primi anni Duemila avviene il boom che li porterà a firmare un contratto discografico e a realizzazione la colonna sonora del film Underworld. Collabora anche con altri gruppi per progetti di casa Disney.

Il successo della nuova versione della band è travolgente e immediato, al punto che il primo album, Fallen, vende 15 milioni di copie rendendo il gruppo noto su tutto il Pianeta. Nel 2011 uscirà poi il secondo lavoro discografico intitolato proprio Evanescence, mentre Amy ottiene riconoscimenti anche da solista. Tra i momenti da segnare c’è l’esordio come compositrice per le musiche del film War Story.

Vita privata: dolore e rinascita

Amy Lee ha avuto una vita privata piuttosto turbolenta. Tra le sue relazioni più note c’è quella Shaun Morgan, membro del gruppo dei Seether con cui ha anche collaborato. Il loro legame è durato due anni, dal 2003 al 2005 ed è stato segnato da diversi momenti difficili, compresi episodi di violenza domestica, favoriti anche dall’abuso di droga. A quel rapporto turbolento Amy ha dedicato anche una canzone, Call Me When You’re Sober.

La rinascita per lei è arrivata nel 2007 quando si è legato al suo terapista Josh Hartzler, con il quale aveva un rapporto di amicizia. I due si sono sposati e poco dopo sono volati alle Bahamas per il viaggio di nozze. Amy ha ritrovato stabilità emotività ed artistica, incidendo in quel periodo successi come Bring me to life e Good Enough. Dal loro amore nel 2014 è nato il loro figlio Jack Lion Hartzler.

Continua a leggere su ExpoCamper