venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeLifestyle"Assicurazione auto a km" cos'è? Quando conviene farla? Tutte le info

“Assicurazione auto a km” cos’è? Quando conviene farla? Tutte le info

Una delle misure di sostegno alle famiglie messe in campo dal Governo durante la pandemia, è stata la proroga per il rinnovo dell’assicurazione auto, una delle spese che maggiormente incide sul bilancio della famiglie le quali, oltre alle spese ordinarie per la manutenzione delle vetture, si trovano a dover sborsare migliaia di euro all’anno per assicurare una o più automobili. Ma quale assicurazione auto conviene? E’ possibile risparmiare su una spesa così importante e, soprattutto, inevitabile? Anche il mondo delle assicurazioni è stato travolto dalla rivoluzione digitale, e da qualche anno è possibile richiedere un preventivo anche online, con la possibilità di pagare e ricevere i documenti in automatico. Anche le assicurazioni online prevedono quella che è una delle opzioni favorite dagli utenti – che consente un risparmio dal 25 al 50%, e tra il 10 e il 25% se i kilometri percorsi in un anno sono meno di 10mila – l’assicurazione auto a km.

Assicurazione a km conviene?

L’assicurazione auto a chilometri è tra le più scelte degli ultimi anni, perchè consente un notevole risparmio su quello che è il premio annuale, e consente di formulare un preventivo personalizzato, in base alla quantità di chilometri percorsi. Con le assicurazioni a chilometraggio, in sostanza, l’automobilista pagherà esclusivamente in base a quanto utilizzera la vettura e ai km auto percorsi. Va da sè che l’assicurazione auto a chilometraggio non è il tipo di polizza adatta a chi effettua ogni giorno il percorso da casa al lavoro, nè a chi utilizza la vettura per fini professionali, come nel caso dei rappresentanti di commercio. Le assicurazioni a chilometri sono l’ideale per chi sa che, durante il corso dell’anno, utilizzerà la vettura solo per brevi tratti, e non più di un certo numero di volte. L’assicurazione a chilometri, in buona sostanza, conviene a chi sa che i chilometri percorsi non saranno superiori a 10mila, spalmati durante l’intero corso dell’anno. Sopra i 10mila chilometri percorsi, è sempre consigliabile abbandonare l’idea di sottoscrivere un’assicurazione al km, e scegliere invece una polizza RCA tradizionale, invece dell’assicurazione km .

Assicurazione chilometrica, come funziona la scatola nera

Ma come funziona l’assicurazione a chilometro? E’ semplice: nelle assicurazioni chilometriche è presente una quota fissa di premio, alla quale va aggiunta una variabile, che viene stabilita basandosi sul calcolo dei chilometri annuali percorsi. Una delle caratteristiche dell’assicurazione a km auto, è l’utilizzo della scatola nera, un dispositivo applicato all’interno dell’automobile che consente, tra le altre cose, di stabilire se i chilometri effettivamente percorsi sono effettivamente quelli dichiarati.

Quanto costa assicurazione auto a km 

L’assicurazioni auto a km consente di ottenere un risparmio consistente rispetto al premio previsto da una polizza RCA tradizionale. Ma se il calcolo dei chilometri è sbagliato? Nel caso in cui la scatola nera in dotazione registri un numero superiore di chilometri rispetto a quelli previsti dal contratto di assicurazione, la compagnia addebiterà i costi aggiuntivi, calcolati in base al numero dei chilometri in eccedenza. Quindi attenzione, risparmiare sul premio dell’assicurazione è una prospettiva allettante, ma si deve stare attenti al calcolo dei chilometri percorsi, perchè il vantaggio di questo tipo di polizza assicurativa potrebbe svanire…in una manciata di chilometri.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments