venerdì, Agosto 12, 2022
HomeEconomiaBonus 200 euro: le ultime decisioni, ecco cosa cambierà per gli italiani

Bonus 200 euro: le ultime decisioni, ecco cosa cambierà per gli italiani

Il bonus 200 euro è un sostegno economico rivolto ai lavoratori, ai pensionati, ma anche ai disoccupati italiani.

E’ una delle misure adottate col Decreto Aiuti per dare sostegno all’individuo, alle famiglie, alle imprese della Penisola, così che possano avere un supporto economico utile a fare fronte al caro vita.

Le ultime decisioni sul Bonus 200 euro

Era in attesa di una proroga di questo beneficio. Ma l’attesa potrebbe rivelarsi vana, perché il bonus 200 non sembra destinato a restare. Sembra infatti si sia optato perché si trasformi in un beneficio una tantum.

La regola che sembra sarà introdotta avrà, come succede per qualsiasi regola, delle deroghe. Percepiranno il beneficio coloro che sono stati esclusi nella prima erogazione e in questo caso a ottenere il bonus potranno essere i lavoratori stagionali, coloro che ad esempio prestano la propria attività lavorativa nel periodo estivo. Tra gli altri il bonus 200 potrà essere ancora erogato anche ai lavoratori precari della scuola, dello sport nonché ai lavoratori agricoli. Si tratta di categorie che, sempre se non hanno già ottenuto il beneficio, potranno usufruirne.

Coloro che possono ancora beneficiare del bonus potrebbero averlo ad agosto prossimo o anche nei mesi successivi, mentre per altri sarà previsto nella pensione.

Verso nuovi benefici

Però, non si potrà avere il bonus 200 una seconda volta. Ma al suo posto si sta valutando l’introduzione di una decontribuzione da applicare direttamente sulla busta paga dei lavoratori dipendenti oppure l’aumento de loro lo stipendio così da inserire, in qualche modo, il beneficio, direttamente nella busta paga.

Potrebbe anche accadere che la decontribuzione ricopra il ruolo di far aumentare la retribuzione del dipendente. E’ ancora tutto da vedere.

Queste ultime sono eventualità che Governo e sindacati stanno studiando. Ipotesi che dovranno poi trovare conferma nella realtà. Restano pertanto ancora da stabilire nel dettaglio con quali modalità il lavoratore potrà ottenere questa agevolazione.

Per i pensionati cosa cambia?

E per i pensionati si stanno valutando misure alternative al Bonus 200 che, anche per i rappresentanti della terza età, sarà una tantum. L’idea, infatti, è di rivalutazione delle pensioni, così da spostare la soglia minima e consentire anche agli anziani di poter far fronte all’inflazione. Una rivalutazione delle pensioni che insieme all’aumento dell’importo netto in busta paga per i lavoratori, possono essere considerate valide alternative al bonus di 200 euro.

E per le fasce bisognose?

A fronte di un bonus 200 che verrà eliminato, il Decreto Aiuti sta valutando anche di dare sostegno a fasce sociali più bisognose. Ad esempio, una delle misure sulle quali si sta discutendo è l’estensione del bonus sociale per rispondere alle esigenze delle famiglie. E per andare incontro alle aziende il taglio delle accise dei carburanti, così da mantenere i prezzi dei carburanti allo stesso livello nonostante l’avanzare dell’inflazione.

Al momento si tratta però solo ed esclusivamente di studi che sono al vaglio degli esperti e sui quali il Governo sarà chiamato a decidere per dare sostegno alle necessità delle varie classi sociali che si trovano in difficoltà a causa del caro prezzi che si registra nei vari settori economici.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments