Chi era Giampiero Ventrone? Morte, età, carriera, stipendio

0
1732

La sua morte ha lasciato sgomento l’intero mondo del calcio italiano. Nella notte tra il 5 e il 6 ottobre è venuto a mancare all’improvviso Giampiero Ventrone. Il suo nome è conosciutissimo da tutti gli appassionati di calcio italiani e non solo. Si tratta di uno dei preparatori atletici più noti al mondo e anche più esigenti al punto di essersi meritato nel corso degli anni, l’appellativo di Marine.

Giampiero Ventrone, secondo quanto riferito da Il Mattino, è morto nella notte all’età di 62 anni all’ospedale Fatebenefratelli di Napoli a seguito di un malore. Non si sa molto altro del suo decesso se non che è stato un fulmine a ciel sereno in quanto Ventrone stava continuando a collaborare con la sua squadra inglese del Tottenham. I funerali saranno celebrati domenica 9 ottobre nella sua Napoli, la città dove era nato e dove aveva avuto il primo incarico importante nel mondo del calcio di alto livello.

Carriera e vittorie

Ventrone, come detto, era nato a Napoli il 14 aprile 1960. L’incontro che gli cambia la vita arriva nel 1993 quando Marcello Lippi si insedia sulla panchina della squadra cittadina. E’ un momento di grande difficoltà economica per il club, ma il futuro allenatore campione del mondo senza acquisti riesce a portare il Napoli in Coppa Uefa. La squadra corre il doppio delle altre grazie a una preparazione atletica efficace e quindi Lippi decide di portare con sè Ventrone l’anno dopo alla Juventus.

Sono 10 anni d’oro per il sodalizio Lippi-Ventrone: i bianconeri tornano a vincere lo scudetto dopo un anno, poi si impongono anche nel 1997, nel 1998 e nel 2002. La Champions viene sfiorata con tre finali perse contro Real Madrid, Borussia Dortmund e Milan. Non mancano le nubi, come le voci di doping, che però non trovano riscontro nelle aule giudiziarie con il proscioglimento dei coinvolti.

Dopo dieci anni Ventrone lascia la Juve e collabora con un altro protagonista di quelle stagioni bianconere: Antonio Conte. E’ lui che lo vuole a Bari e Siena, nelle sue prime esperienze in A e B. Nel corso della carriera Ventrone collabora anche con Catania e Livorno e all’Ajaccio diventa anche allenatore in seconda.

Campioni e stipendi

Un altro calciatore che ha visto letteralmente crescere, Fabio Cannavaro lo vuole con sè in Cina e Ventrone lo segue con Jiangsu Suning e Guangzhou Evergrande. Nell’estate 2021 Antonio Conte viene chiamato dal Tottenham e vuole tutto il suo staff, compreso Ventrone.  L’ex allenatore di Juventus e Inter percepisce 15 milioni di sterline annuali di stipendio e altri 10 milioni vanno al suo staff, secondo indiscrezioni. Una squadra di lavoro corposa formata da almeno una decina di elementi che si dividerebbero questa torta. Ventrone fu fortemente voluto perchè ritenuto uno dei migliori al mondo nel suo ruolo.

Per le sue mani sono passati campioni leggendari come Alessandro Del Piero, Ciro Ferrara, Fabio Cannavaro, Harry Kane, Gianluca Vialli e Zinedine Zidane. Proprio a Zizou sono legati tanti ricordi affettuosi: Ventrone ne ha sempre lodato lo spirito ai abnegazione rispetto ad altri fuoriclasse. In un’intervista svelò un’azione che dice molto sull’umiltà del trequartista francese: un giorno Lippi lo vide giocare in strada a pallone e lo richiamò, ma Zidane si giustificò dicendo che erano suoi amici algerini che conosceva da piccolo.

Continua a leggere su Migliortelevisore