Quanto costa Netflix al mese con pubblicità? Data, prezzo, novità

0
296

Si annuncia una grande novità per gli appassionati di serie e gli abbonati del colosso in streaming Netflix. La casa della N sta per introdurre in Italia un nuovo piano di abbonamento, capace di abbattere i costi mensili ad una cifra di poco superiore ai 5 euro. Come è possibile? Netflix ha deciso, infatti, di introdurre la pubblicità nei suoi contenuti, esattamente come avviene abitualmente per i canali televisivi. Netflix in Italia, come in altri paesi, vive, infatti, un periodo di stasi dovuto anche ai tanti abbonamenti condivisi.

Cos’è Netflix con pubblicità

Una vera e propria rivoluzione quella prevista per Netflix Italia e che già sta dividendo gli amanti dello streaming, anche se è bene chiarire da subito un dettaglio: l’introduzione della pubblicità è facoltativa e disponibile solo per quanti chiederanno di aderire a questo tipo di piano. Chi vorrà mantenere l’attualmente abbonamento o sottoscrivere ex novo un piano normale, continuerà a vedere i contenuti senza le interruzioni pubblicitarie.

L’abbonamento si chiamerà Base con pubblicità e costerà in Italia appena 5,49 euro al mese. L’Italia non sarà l’unico Paese nel quale verrà sperimentato questo Netflix “televisivo”: la N ha deciso introdurre l’abbonamento con pubblicità nelle nazioni di punta sparse nei cinque continenti. Tale piano sarà lanciato in Europa (Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito), Americhe (Brasile, Stati Uniti, Canada, Messico), Oceania (Australia) ed Asia (Corea e Giappone).

Abbonamento Netflix prezzi e dispositivi connessi

In Italia è già stato fissato lo switch-off: si potrà sottoscrivere quest’abbonamento a partire dalle 17 del 3 novembre. Già a Natale potremo valutare se la scelta di Netflix funziona in Italia, a giudicare dal numero dei nuovi utenti. Restano inalterati, sia come contenuti, che come prezzi, gli altri abbonamenti, cioè Base, Standard e Premium, tutti senza spot. Vediamo come abbonarsi a Netflix e se conviene scegliere il nuovo piano.

Attualmente l’abbonamento meno esoso è Base a 7,99 euro al mese e la possibilità di vedere su un solo dispositivo i contenuti. Poi c’è Standard a 12,99 euro al mese e Premium a 17,99. Gli ultimi due abbonamenti citati permettono di aggiungere altri profili e guardare i titoli contemporaneamente su 2 dispositivi nel caso di Standard e di 4 per Premium.

Come funziona Netflix con spot e interruzioni

Ma come funzionerà la visione per adotterà il nuovo piano? Per prima cosa c’è da sottolineare che rispetto all’abbonamento ci sarà la stessa qualità con 720p/Hd. Le interruzioni pubblicitarie saranno prestabilite: ogni ora scatteranno spot per un periodo che va dai 4 ai 5 minuti.

La grande restrizione sarà in un’opzione, molto utilizzata da chi viaggia: la possibilità di scaricare titoli e vederli offline non sarà concessa col piano da 5,49 euro. Ci saranno anche delle restrizioni sulle licenze, ma in realtà dovrebbero essere pochi i titoli non visibili. E Netflix come funziona con la pubblicità?  Il formato pubblicitario degli spot sarà lo stesso che vediamo in tv da decenni con lanci compresi tra i 15 secondi (i cosiddetti minispot che vediamo anche durante le partite) e i 30 secondi (quelli normali):

Non cambierà, invece, la modalità di abbonamento nè la possibilità di disdire entro il giorno prima del rinnovo, così come avviene per gli altri piani già in essere, sempre collegandosi al sito netflix.com.

Continua a leggere su MigliorTelevisore