Quanto guadagna una dog sitter? Stipendio, orari, tariffe

0
967

Se stare insieme agli animali o lavorare con i cani è la vostra passione, allora c’è un lavoro che fa per voi. Scopriamo quanto guadagna una dog sitter in Italia nel 2022 e quale tipo di impegno richiede sia in termini di ore che di sforzo fisico.

Dog sitter lavoro: orari e requisiti

Diventare dog sitter non è complicato, ma richiede comunque alcune caratteristiche imprescindibili. La prima è quella, ovviamente, di amare gli animali. La seconda è quella di avere una larga autonomia negli orari. Le modalità di impiego sono, infatti, quelle che spesso vengono riservate a chi accudisce i bambini così come le tariffe. In pochi, a patto di non avere un’agenzia o un portfolio in grado di gestire più clienti, riescono ad avere uno stipendio importante. Per molti si tratta di una seconda entrata da affiancare alla prima o di un lavoretto part-time, spesso svolto da studenti.

Evidenziato come diventare dog sitter e soprattutto a quali attitudini attingere per svolgere questo lavoro, non resta ora che soffermarci sull’aspetto economico. Nelle prossime righe analizzeremo nello specifico quanto guadagna un dog sitter. Il lavoro come dog sitter, ovviamente, è molto ricercato nei momenti notoriamente riservati alle partenze, come vacanze estive, giorni di festa, o periodo natalizio. La predisposizione a lavorare nei festivi inciderà molto sulle richieste economiche: il dog sitting, infatti, è un impiego pagato a tempo.

Dog sitter prezzi all’ora

Dog sitter tariffe orarie – Si parte da una retribuzione minima di 7 euro l’ora per arrivare fino a 20 euro ogni 60 minuti, nel caso il servizio venga elargito in un giorno festivo o con mansioni specifiche. Di media l’introito è di 11 euro, col pet sitter che si reca a casa dell’animale da prelevare e si occupa poi delle sue esigente per il tempo richiesto. In taluni casi viene pagato solo il servizio, cioè la passeggiata, senza tener conto del tempo, al costo di 10 euro a giro.

C’è anche un’altra modalità di dog sitting quella a domicilio: il cane cioè può essere ospitato nella casa o nello spazio del pet sitter come se si trovasse in pensione. In quel caso il costo dell’alloggio per il cane può variare dai 20 ai 30 euro al giorno. Sembra superfluo ricordare come il tipo di servizio elargito può modificare in maniera notevole la portata della tariffa richiesta. Un cane di taglia grande o di una razza non mansueta è più difficile da gestire e potrebbe non sopportare la convivenza con altri animali e quindi necessitare di un servizio singolo.

Tariffe dog sitter: altri servizi e stipendio

Alcuni dog sitter per incrementare i propri guadagni preferiscono unire anche alcuni servizi come bagno e toelettatura allo scopo di razionalizzare i tempi del proprietario e aumentare il proprio guadagno.

Lo stipendio da dog sitter raramente tocca i mille euro al mese, a meno che non riusciate ad organizzare una pensione o un centro dove garantire ospitalità a molti animali con i servizi annessi. Il semplice servizio da dog sitter, con la classica passeggiata e rientro a casa di fido, in media può portare dai 600 ai 900 euro al mese, ovviamente se fatto in maniera continua.

Continua a leggere su ExpoCamper