Vienna 10 cose da vedere: musei, ristoranti, attrazioni

0
914

Una città europea vicina all’Italia e ricca di fascino. Dai caffè storici ai musei la capitale austriaca è una meta ideale anche per un solo weekend. Vediamo a Vienna 10 cose da vedere tra musei ed attrazioni, oltre a consigli su dove mangiare e dormire. Visitare Vienna è un’esperienza da provare a tutte le età.

Vienna cosa vedere

Nell’elenco di cosa vedere a Vienna partiamo dall’Hofburg Palace, il Palazzo Imperiale degli Asburgo. Si trova nel centro di Vienna ed è la sede del Presidente federale dell’Austria. E’ possibile vistare ben 18 sale reali con gli appartamenti privati di Francesco Giuseppe e di Elisabetta, oltre al museo dedicato all’imperatrice Sissi. Da non perdere anche la Camera del Tesoro Imperiale, con oggetti inestimabili come la corona. Il biglietto costa 16 euro.

Impossibile non concedersi una visita al Duomo di Santo Stefano, un simbolo dello stile gotico che ogni anno richiama fino a 3 milioni di visitatori. Il Duomo è aperto tutti i giorni fino alle 22 ed è gratuito: a pagamento è solo l’eventuale guida al costo di 5 euro.

Se vi piace la pittura e volete sapere cosa visitare a Vienna, non dovete saltare il Museo di Storia dell’Arte, realizzato su volontà dell’imperatore  Francesco Giuseppe

All’interno potremo ammirare le opere di Raffaello, Caravaggio, Rembrandt, Rubens, Tiziano, Velasquez. E’ aperto tutti i giorni tranne il lunedì fino alle 18 (il giovedì orario prolungato) e il ticket è di 18 euro. Stesso prezzo per il biglietto di ingresso del Museo dell’Albertina, situato nel palazzo Taroucca e che deve il suo nome al duca Alberto di Sassonia. Si tratta di un museo d’arte grafica, mentre con 50mila disegni e oltre un milione di stampe appartenenti ad artisti molto noti.

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni

Tra le cose da vedere a Vienna c’è immancabilmente il Prater, uno dei parchi più famosi e affascinanti d’Europa. Fu creato per essere la riserva di caccia degli Asburgo, ora è un luogo da vivere h24 dalla passeggiata mattutina, agli allenamenti, fino al parco dei divertimenti animato fino a sera, così come i caffè ed i bistrot. Il simbolo è la ruota panoramica, la Riesenrad, nata nel 1897 e che ha subito un restyling meno di quindici anni fa. Entrare al Prater è gratuito: ovviamente si pagano le attrazioni (massimo 5 euro) e le consumazioni nei tanti bar e ristoranti.

L’Austria, però, è anche la nazione dei castelli ed allora come non fare un tour nella maestosa residenza estiva dei reali: il Castello di Schönbrunn, ora dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tra le tante attrazioni del parco, oltre al tour imperiale con la possibilità di vedere le 1441 stanze del castello, anche lo zoo più antico d’Europa. Il biglietto costa 20 euro, che scende a 13 se siete minorenni.

A proposito di castelli, il Belvedere è forse il luogo più instagrammabile della città, insieme ai viali di Vienna. Se avete ancora tempo a disposizione restano la chiesa di San Carlo Borromeo e il mondo di Hundertwasser, dedicato all’architetto e scultore. Spiegato nel dettaglio cosa fare a Vienna, spieghiamo ora cosa mangiare: i chioschi di wurstel da condire a piacimento e birra sono il must, ma nei ristoranti c’è la cucina tipica viennese con zuppe varie, strisce di frittata, gli gnocchi di semolino e l’immancabile, gulash, spezzatino di manzo speziato.

Continua a leggere su ExpoCamper