Giochi di carte, quali fare nelle festività: consigli e regole

0
523

Le festività natalizie sono il periodo tradizionalmente designato alle riunioni di famiglia ed alle serate di svago con gli amici. Quale momento migliore dunque per dedicarsi finalmente ai giocare? In questo articolo andremo a scoprire quali sono i migliori giochi di carte da fare durante le festività natalizie e quali sono più indicati a seconda della compagnia con la quale vi trovate. Ovviamente trascureremo i solitari con le carte: le feste si passano in compagnia.

Giochi di carte gratis per feste natalizie

Noi italiani nel gioco delle carte siamo molto fortunati in quanto a varietà. Abbiamo una tradizione ludica che risale a diversi secoli fa e i nostri antenati hanno inventato giochi di carte ancora oggi in grado in intrattenere e far divertire. La nostra tradizione non ha eguali con il resto del mondo come varietà. Inizieremo però con un gioco universale, uno dei più celebri e internazionale per le sue modalità. Andiamo a segnalare dunque due giochi che necessitano delle carte francesi.

Giochi carte francesi

Il primo è il Black Jack che è noto di solito anche con l’appellativo di 21 ed è particolarmente apprezzato dai giocatori perchè, data la sua imprevedibilità, è probabilmente il più emozionante. L’altro gioco per eccellenza con le carte francesi è il Poker con le sue mille variabili, molto conosciuto anche per la diffusione mediatica che i tornei di poker, soprattutto in modalità Texas, hanno avuto negli ultimi anni.

Un gioco d’azzardo tradizionalmente collegato ai circoli e ritenuto un parente nobile rispetto ad altre specialità è il bridge. Di certo è meno diffuso, ma ha alla base una visione più strategica e per conoscitori di quella che è diventata addirittura una disciplina olimpica nel tempo.

Gioco carte del Mercante in Fiera – Veniamo ora ai cult delle festività italiane. Il gioco per eccellenza, oltre alla tombola, è il Mercante in Fiera: prevede l’utilizzo di 80 carte illustrate e c’è il ruolo del banditore. E’ considerato universalmente un gioco per famiglie e soprattutto nel Nord e nel Centro Italia è il gioco del Natale.

Giochi carte napoletane

Al Meridione, invece, i giochi con le carte napoletane la fanno chiaramente da padrone. Le quaranta carte con coppe, bastoni, spade e oro sono utilizzate nel corso dell’anno soprattutto per scopa e scopone. A Natale il gioco cult è, invece, il “sette e mezzo”, simile per certi versi al black jack ma con carte napoletane: anche in questo caso non si deve superare un determinato numero. Stando a quanto evidenziato nel regolamento c’è una carta considerata jolly per far saltare il banco è il dieci di denari; se salta fuori dal mazzo può assumere qualsiasi valore e facilmente far raggiungere l’agognato sette e mezzo.

Ancora più elaborato è il regolamento della stoppa, gioco di carte diffuso in alcuni paesi del Napoletano e particolarmente giocato durante le festività natalizie. C’è un punteggio da raggiungere nel punto finale che può arrivare al massimo a 55, ma ogni carta ha un valore, dal 16 dell’Asso fino al 21 del sette, mentre per il calcolare quello di 2, 3, 4 e 5 si aggiunge 10 a ciascuno di essi.

Continua a leggere su LaPrimaInfanzia