venerdì, Maggio 20, 2022
Google search engine
HomeLifestyleMelfi, dove si trova? Cosa vedere? Centro storico, castello, per cosa è...

Melfi, dove si trova? Cosa vedere? Centro storico, castello, per cosa è famosa

In Basilicata si trova uno dei borghi più affascinanti di tutto il territorio circostante: Melfi. Si tratta di un paese Melfi in provincia di Potenza. È una cittadina che ha conservato il suo fascino storico e culturale di un tempo grazie al centro storico, mantenuto intatto e molto curato ed al castello medievale che sorge vicino alla città.

Melfi Basilicata: Melfi dove si trova?

Il comune di Melfi, come abbia detto, si trova in provincia di Potenza, in Basilicata. È una cittadina di quasi 17 mila abitanti con un centro storico caratteristico e medievale. Si trova nella zona nord della Basilicata, quindi il comune Melfi Potenza si colloca su un altura collinare.

Si trova inoltre al confine sia con Puglia che con Campania. Nella Provincia di Potenza Melfi è il secondo comune più grande per estensione territoriale.

La storia

La città di Melfi Italia ha una lunga storia che inizia già dall’epoca dell’antica Grecia. Di questo periodo storico però non si hanno troppe testimonianze. Vengono quindi attribuite le origini della cittadina all’impero romano.

La storia di Melfi racconta di lunghe dominazioni, dall’impero romano ai Longobardi per arrivare agli Aragonesi. Un borgo pregno di cultura che è stata tramandata nei secoli, e che oggi costituisce gran parte del fascino della città. Vediamo quindi quali sono i luoghi di interesse che sono giunti fino a noi proprio grazie al succedersi di colonizzazioni e lotte sul territorio.

Cosa vedere a Melfi provincia di Potenza

Per un tour della Basilicata Melfi è da non perdere. È una città ricca di storia e tradizioni che ogni anno ospita numerosi eventi che richiamano l’attenzione di visitatori curiosi.

Partiamo dai luoghi di interesse storico e religioso con le maggiori chiese che vale la pena di visitare in un soggiorno in Basilicata.

Luoghi di interesse religioso

La prima chiesa che bisogna visitare durante la vostra visita in questa città medievale è la Cattedrale di S.Maria Assunta. Si tratta di una cattedrale normanna che conserva intatto il suo stile.

La Chiesa di S. Antonio è la successiva da visitare. Sia l’esterno che l’interno sono caratteristici ed austeri, simbolo di antiche dominazioni romaniche e gotiche.

Chiesa della Madonna del Carmelo, l’antico convento. È stata negli anni ristrutturata ed adesso è destinata a curare i riti tradizionali della settimana di Pasqua.

Ci sono anche diverse chiese rupestri. La chiesa rupestre di Santa Margherita e la Chiesa della Madonna delle Spinelle. Ma queste sono solo alcune delle architetture religiose della città che possono essere visitate dall’esterno e dall’interno.

Centro storico

L’attrazione principale della città è il castello di Melfi di origine normanna. All’interno della struttura è possibile inoltre visitare il Museo Melfi, un museo nazionale in cui sono conservate opere e tesori del passato.

Melfi castello si trova su una collina dalla quale si ha una perfetta visuale di tutto il territorio. Veniva infatti utilizzato per controllare eventuali attacchi. Fu destinato poi ad essere la residenza di Federico II di Svevia.

Una volta giunti al castello è possibile visitare anche la Torre dell’orologio.

Sagra Melfi e manifestazioni importanti

Oltre a palazzi storici, chiese e castello Melfi è anche conosciuta per il buon cibo. La città infatti tramanda da anni i suoi piatti tipici a base di prodotti caserecci che crescono nelle terre lucane.

La sagra della Varola è l’appuntamento più importante della cittadina che offre a tutti i visitatori le prelibatezze del territorio con l’allestimento di stand gastronomici.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments