sabato, Giugno 22, 2024
HomeLifestyleFrasi sull'estate: le 100 più belle (aforismi, dediche, citazioni)

Frasi sull’estate: le 100 più belle (aforismi, dediche, citazioni)

L’estate è la stagione più amata, specialmente dai più giovani, perché sinonimo di vacanze. Le frasi sull’estate sono infatti perlopiù festose e gioiose, cariche di aspettative e di speranze. 

Frasi sull’estate

Iniziamo la nostra raccolta di frasi sull estate con alcune delle più celebri citazioni dal mondo letterario, ma anche cinematografico e del web. Con queste frasi estate sembrerà ancora più vicina!

  1. Gli amori estivi sanno di amarena e scorciatoie che portano dritte al mare. (Fabrizio Caramagna)
  2. I venti di fine estate, rendono le persone inquiete. (Sebastian Faulks)
  3. Non c’è altra stagione che perde tutto il suo potere in pochi istanti come fa l’estate. Basta una folata di vento freddo, una luce più tenue del cielo, una foglia secca che cade e l’estate con tutta la sua trasparenza è già alle nostre spalle. (Fabrizio Caramagna)
  4. Oggi l’estate dorme come una principessa in un castello incantato. Ho provato a sfiorare le sue mani, a sciogliere le trecce dorate, poi sono arrivate le guardie dell’autunno e ho capito che era tutto finito per sempre. (Fabrizio Caramagna)
  5. L’estate che fugge è un amico che parte. (Victor Hugo)
  6. Ma chi potrebbe mai – dopo aver visto un’estate colorarsi di verde e i cieli elettrici e i tramonti vistosi e il tripudio di fiori e un vento che odora di concerti – mettersi a spalare ancora la neve? (Lauren Oliver)
  7. Non c’è che una stagione: l’estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla. (Ennio Flaiano)
  8. Quell’estate fu breve. Un po’ dopo il 20 Agosto si riunirono le prime timide nuvole. (Giuseppe Tomasi di Lampedusa)
  9. Il 23 settembre si passava dall’Estate all’Autunno, io stavo lì a aspettare, ma non succedeva niente. (Luigi Malerba)
  10. Quest’anno l’estate non accenna a finire in modo così forsennato e drammatico ( sebbene sia ancora possibile) questa volta sembra voler morire della dolce e lenta morte per vecchiaia. (Hermann Hesse)
  11. A noi che non amiamo l’estate, sembra che il tempo di agosto duri circa otto mesi. Ci piace andare al mare – il primo giorno, un po’ anche il secondo. Poi, basta.
    (Francesco Piccolo)
  12. Estate, la più classista delle stagioni. il divario tra poveri e ricchi aumenta, diventa visibile e odioso. (Ester Viola)
  13. Un bacio, l’ultimo giorno d’estate, prima di un treno da prendere, farà sempre più male di qualsiasi altro bacio. (Fabrizio Caramagna)
  14. Estate: i capelli sono più leggeri. La pelle è più scura. L’acqua è più calda. Le bibite sono più fredde. La musica è più forte. Le notti si allungano. La vita migliora.
  15. Un uomo dice un sacco di cose in estate che hanno nessun significato in inverno. (Patricia Briggs)
  16. Se una notte di giugno potesse parlare, probabilmente si vanterebbe di aver inventato il romanticismo. (Bern Williams)
  17. Pomeriggio d’estate; per me queste sono sempre state le due parole più belle nella mia lingua. (Henry James)
  18. D’estate le mani del vento muovono invisibili fili nell’aria, che uniscono le onde, i capelli, i pensieri.(Fabrizio Caramagna)
  19. Mi sono preso una cotta formidabile. Fra fuochi e chitarre, in riva al mare e dentro un sacco a pelo. Perché tutti, una volta nella vita, abbiamo diritto di credere che le canzoni dell’estate siano state scritte apposta per noi. (Massimo Gramellini)
  20. Estate. Ragazze con i vestiti svolazzanti che smuovono le galassie.
    (Fabrizio Caramagna)
  21. Ho abbracciato l’alba d’estate. (Arthur Rimbaud)
  22. A quei tempi era sempre festa. Bastava uscire di casa e attraversare la strada, per diventare come matte, e tutto era bello, specialmente di notte, che tornando stanche morte speravano ancora che succedesse qualcosa, che scoppiasse un incendio, che in casa nascesse un bambino, o magari venisse giorno all’improvviso e tutta la gente uscisse in strada e si potesse continuare a camminare fino ai prati e fin dietro le colline. (Cesare Pavese, La bella estate)
  23. Una vita senza amore è come un anno senza estate. (Proverbio svedese)
  24. D’estate Le cose migliori succedono velocemente, mentre lo stupore ti agguanta le spalle e il vento sorride leggero. (Fabrizio Caramagna)
  25. Ci sono estati che ci porteremo addosso per sempre, estati che ricorderemo, estati che sogneremo di vivere ancora. (Dal film L’estate addosso)
  26. Ché l’estate viene.
    Ma viene solo ai pazienti.
    (Rainer Maria Rilke)
  27. Sere d’estate. Le lucciole brillano di meraviglia, le stelle si appoggiano al mondo come una piuma sul prato e le braccia si distendono e vanno in cerca di altre braccia. (Fabrizio Caramagna)
  28. L’estate di San Martino, dura tre giorni e un pocolino.
  29. Giugno = Venerdi.
    Luglio = Sabato.
    Agosto = Domenica.
    Settembre = Lunedi.
    … E così è l’estate.
  30. Vorrei quasi che fossimo farfalle e vivessimo appena tre giorni d’estate, tre giorni così con te li colmerei di tali delizie che cinquant’anni comuni non potrebbero mai contenere. (John Keats)
  31. Quel che ripara dal freddo, ripara dal caldo.
  32. L’estate ha messo tutto il suo cielo dentro il tuo palmo. Ti tocco, e sai di luce. (Fabrizio Caramagna)
  33. Davanti ai miei occhi c’era l’universo della luce e il suo commovente repertorio. Così è il mare d’estate, una vastità immobile e sempre diversa, con la brezza e lo splendore dell’ombra. (Patrizia Cavalli)
  34. Temporale estivo, profumo di terra, vento che accarezza i capelli, pioggia che bacia le labbra. Estasi o estate dei sensi.
  35. Per gran parte della notte leggo, e d’inverno vado al Sud.
  36. Di un vorrei, di un giardino d’estate, di una torta ancora calda, dello zucchero tra le labbra e di un sottile vento a favore. (Fabrizio Caramagna)
  37. L’estate è una smisurata domenica: pensi di fare mille cose, poi arriva settembre, che e’ uno smisurato lunedì, e non hai fatto nulla
  38. Pomeriggio d’estate. Il cielo ha una chiave d’oro sulla schiena che i bambini si divertono a girare. (Fabrizio Caramagna)
  39. Le estati volano sempre… gli inverni camminano!
    (Charlie Brown)
  40. L’estate ammorbidisce le linee che il crudele inverno mostrava. (John Geddes)
  41. Le finestre aperte d’estate sanno di condivisione. Di accoglienza. Di curiosità. Il mondo non è più estraneo ed entra dentro con tutto il suo fiato. E le tende sventolano di leggerezza e felicità. (Fabrizio Caramagna)
  42. L’estate è quando le ragazze vanno a piedi nudi e i loro cuori sono altrettanto liberi come le dita dei piedi.
  43. Ancora e ancora, il grido instancabile delle cicale trafigge l’aria afosa dell’estate come un ago al lavoro su uno spesso panno di cotone. (Yukio Mishima)
  44. Alla luce del mattino, mi ricordai di quanto mi piacesse il suono del vento tra gli alberi. Mi rilassai e chiusi gli occhi, e fui confortato dal suono di un milione di piccole foglie che ballavano in una mattina d’estate. (Patrick Carman)
  45. Giacere qualche volta sull’erba in un giorno d’estate ascoltando il mormorio dell’acqua, o guardando le nuvole fluttuare nel cielo, è difficilmente uno spreco di tempo.
    (John Lubbock)
  46. Bastava l’avvento della notte, con tutte quelle stelle in festa, le luci delle barche sul mare, il crepitio e il puzzo delle zanzare e delle falene folgorate dalla graticola azzurrastra sospesa al muro del terrazzo, a cancellare ogni malinconia, a restituirmi all’interminabile felicità dell’estate. (Michele Serra)
  47. Un perfetto giorno d’estate è quando il sole splende, il vento soffia, gli uccelli cantano, e il tagliaerba è rotto. (James Dent)
  48. L’inverno non era altro che una stagione di freddo e nevo; la primavera, di allergie; e l’estate … è la peggiore, è la stagione della prova costume. (Teresa Lo)
  49. L’estate è come un frutto, si sviluppa agli inizi di giugno, ancora acerbo e poi gonfio e matura a partire da luglio, fino a rompere la sua pelle da cui scivola, luminoso agosto, un succo zuccherato e spesso. Il quale sarà perduto se non ci sarà nessuno per assaporarlo. (Madeleine Chapsal)
  50. D’inverno non vedete l’ora che arrivi l’estate. D’estate avete paura che torni l’inverno. Per questo non vi stancate mai di rincorrere il posto dove non siete: dove è sempre estate. (Tim Roth)
  51. I nostri proverbi dovrebbero essere rifatti. Sono stati scritti d’inverno e adesso è estate. (Oscar Wilde)
  52. Estate. Un’estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida. (Gustave Flaubert)
  53. L’estate non si caratterizza meno per le sue mosche e zanzare che per le sue rose e le sue notti stellate. (Marcel Proust)
  54. L’Estate è quello che succede tra una doccia e l’altra.
  55. L’estate ha toccato con le labbra il seno della nuda terra. E ha lasciato il segno rosso di un papavero. (Francis Thompson)
  56. Fai ch’io per te sia l’estate
    Quando saran fuggiti i giorni estivi
    (Emily Dickinson)
  57. Esistono posti del mondo in cui l’infelicità è impossibile. la barca in mezzo al mare nei giorni d’estate è uno. (Ester Viola)
  58. L’estate doveva essere libertà e giovinezza e nessuna scuola e la possibilità, l’avventura e l’esplorazione. L’estate era un libro pieno di speranza. Ecco perché ho amato e odiato le estati. Perché mi hanno fatto venire voglia di crederci. (Benjamin Alire Sáenz)
  59. Nulla di più bello sotto il sole che stare sotto il sole…
    Nulla di più bello che guardare il bastone nell’acqua
    e l’uccello nel cielo
    Ponderare il suo volo, e in basso i pesci nel banco.
    (Ingebor Bachmann)
  60. In quelle estati che hanno ormai nel ricordo un colore unico, sonnecchiano istanti che una sensazione o una parola riaccendono improvvisi, e subito comincia lo smarrimento della distanza, l’incredulità di ritrovare tanta gioia in un tempo scomparso e quasi abolito. (Cesare Pavese)

Frasi sul caldo estivo

Se c’è un elemento che contraddistingue l’estate, sicuramente è il caldo, la calura, l’afa… C’è chi la ama e chi la odia, e chi invece ha dedicato frasi sul caldo:

  1. L’estate è quel momento in cui fa troppo caldo per fare quelle cose per cui faceva troppo freddo d’inverno. (Mark Twain)
  2. Fa così caldo che il condizionatore mi ha denunciato per sfruttamento.
  3. Dove sono quelle rotonde giornate della vera estate, quando il corpo è immerso dal mattino alla sera nel giusto caldo. (Patrizia Cavalli)
  4. Si dovrebbe lavorare solo in primavera e autunno: in estate fa troppo caldo e inverno fa troppo freddo per poter fare qualsiasi cosa.
  5. Il bello dell’estate è che ti fa rimpiangere l’inverno.
  6. Se penso che domani farà di nuovo caldo, mi vengono i brividi!
  7. Caldo d’agosto, do e non dimostro, caldo di settembre, cava e non rende.
  8. Fa così caldo che i cavalli della mia macchina si sono trasformati in cammelli.
  9. Che cosa terribile il caldo. Mi costringe a stare in un continuo stato di ineleganza. (Jane Austen)
  10. Carnevale al sole, Pasqua al fuoco, carnevale al fuoco, Pasqua al sole.
  11. È un chiaro segno dell’estate se la sedia si alza insieme a te. (Walter Winchell)
  12. I ricordi più belli nascono sulle spiagge più calde. (Edgar Allan Poe)
  13. Impara la lezione dell’albero: resiste al calore del sole e regala agli altri la freschezza dell’ombra. (Proverbio indù)
  14. Calda e umida l’estate, fredda e asciutta l’invernata.
  15. Che caldo! Era così terribile l’estate che l’unica cosa che c’era da fare era togliere la mia carne e sedermi sulle mie ossa. (Sydney Smith)
  16. Aprile non ti scoprire, maggio va adagio, giugno apri il pugno.”

Frasi sull’aspettare

Un altro aspetto molto legato alla stagione estiva è quello dell’attesa, l’aspettare che arrivi il momento delle tanto agognate vacanze:

  1. L’attesa del piacere è essa stessa un piacere. (Gotthold Ephraim Lessing)
  2. Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d’attesa. (Jules Renard)
  3. ‘Per un po” è una frase la cui lunghezza non può essere misurata. Almeno dalla persona che aspetta. (Haruki Murakami)
  4. Ti aspetterò nell’ottavo giorno, quello che non ha nome, quello dove brilla la luce più bella della settimana. (Fabrizio Caramagna)
  5. Le cose lente sono le più belle. Bisogna sapere aspettare. (Dal film Pane e tulipani)
  6. L’attesa non è mai fredda o disattenta, anche quella più paziente pulsa contro le pareti del futuro. (Fabrizio Caramagna)
  7. Dietro l’attesa, c’è tutto: il permesso gratuito di evocare un bel viso o di dialogare con un’ombra. (Dominique Blondeau)
  8. Non stancarti mai di aspettare perché il giorno più bello della tua vita può arrivare domani. (Romano Battaglia)
  9. Ora mi sento come se stessi aspettando qualcosa che so che non arriverà mai, perché adoro illudermi, sperare, ti senti più vivo mentre lo fai. (Charles Bukowski)
  10. Un uomo può aspettare tre ore che un pesce abbocchi ma non riesce ad aspettare un quarto d’ora perché la propria donna si vesta.

Poesie sull’estate

Infine, alcune meravigliose poesie sull’estate, un vero e proprio elogio alla bella stagione:

  1. Distesa estate,
    stagione dei densi climi
    dei grandi mattini,
    dell’albe senza rumore –
    ci si risveglia come in un acquario –
    dei giorni identici,astrali,
    stagione la meno dolente
    d’oscuramenti e di crisi.
    (Vincenzo Cardarelli)
  2. L’estate arde
    Sulle stoppie.
    Senza rumore
    Si sgretola entro il mio corpo
    Questo fuoco.
    (Leonardo Sinisgalli)
  3. Nelle azzurre sere d’estate, me ne andrò per i sentieri,
    graffiato dagli steli, sfiorando l’erba nuova:
    trasognato, ne sentirò la frescura sotto i piedi,
    e lascerò che il vento mi bagni la testa nuda.
    Non parlerò, non penserò a niente:
    Ma l’amore infinito mi salirà nell’anima,
    E andrò lontano, molto lontano, come uno zingaro.
    (Arthur Rimbaud)
  4. Tu estate, arrivi come sempre
    a spargere il sospetto che il paradiso esista veramente,
    e prima ancora di aprire la finestra
    ti riconosco dalla luce più densa,
    dal canto melodioso degli uccelli
    dal cielo che sembra indicare una direzione nuova.
    (Fabrizio Caramagna)
  5. Il bacio aveva il sapore dell’estate
    Sapeva di aria aperta.
    Di pelle riscaldata dal sole.
    (Georges Simenon)
  6. Cicale, sorelle, nel sole
    con voi mi nascondo
    nel folto dei pioppi
    e aspetto le stelle.
    (Salvatore Quasimodo)
  7. Oh estate
    abbondante,
    carro
    di mele
    mature,
    bocca
    di fragola
    in mezzo al verde,
    labbra
    di susina selvatica,
    strade
    di morbida polvere
    sopra
    la polvere.
    (Pablo Neruda)
  8. Vi sono scorciatoie
    nel cielo,
    luna d’estate?
    (Den Sute-jo)
  9. Finché l’Estate ripiegherà il suo miracolo –
    Come le Donne – ripiegano – le loro Gonne –
    O i Preti – ripongono i Simboli –
    Quando il Sacramento – è terminato –
    (Emily Dickinson)
  10. Solstizio d’estate.
    E’ la resa della primavera senza più condizioni,
    è la vittoria del cielo azzurro.
    Tutte le creature volano verso la luce,
    spinte da un’interna felicità.
    (Fabrizio Caramagna)
  11. C’è un giardino chiaro, fra mura basse,
    di erba secca e di luce, che cuoce adagio
    la sua terra. È una luce che sa di mare.
    Tu respiri quell’erba. Tocchi i capelli
    e ne scuoti il ricordo.
    (Cesare Pavese)
  12. Amore sei profondo, e non so traversarti,
    ma se fossimo due invece d’uno,
    la barca e il rematore,
    una suprema estate,
    chissà se non potremmo toccare il sole?
    (Emily Dickinson)

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments