sabato, Maggio 21, 2022
Google search engine
HomeSportQuanto guadagna un atleta olimpico? In Italia, nel mondo

Quanto guadagna un atleta olimpico? In Italia, nel mondo

Quanto guadagna un atleta olimpico? Questa domanda è molto interessante è al contempo molto difficile da rispondere. Tuttavia, cercheremo di farlo inseguito mettendo in evidenza la differenza tra i vari paesi che premiano gli atleti con un compenso aggiuntivo. Emergono infatti differenze tra paesi com Stati Uniti e Giappone e altri come Gran Bretagna  Svezia (che invece non offrono nessun compenso).e

Come diventare un atleta olimpico?

Questa domanda è impossibile da rispondere. Ogni atleta, quindi una persona che sin dalla tenera età dedica anima e corpo ad una disciplina sportiva, ha un suo percorso preciso. È impossibile stabilire un cammino da fare se non si conoscono le reali intenzioni dell’atleta. In poche parole, la carriera di un pugile sarà diversa da quella di un nuotatore, mente quella di uno sciatore avrà dei ritmi differenti rispetti a quelli di un pallavolista.

C’è da dire che una cosa accomuna queste discipline, ossia la perseveranza e la capacità di abbattere gli ostacoli. A maggior ragione se si vuole competere in scenari internazionali contro atleti che parimenti hanno la stessa voglia e grinta di spiccare il volo nella loro disciplina sportiva.

Altro requisito importante per un atleta olimpico è la costanza degli allenamenti e il contatto stretto con personal coach che possono a tratti rivelarsi decisivi più delle proprie capacità: spesso dietro i campioni che partecipano alle Olimpiadi si nascondono preparatori atletici, medici, nutrizionisti etc che sanno come trattare al meglio il corpo del diretto interessato.

Quanto guadagna un atleta olimpico?

Nel mondo

Un atleta guadagna in base alle proprie prestazioni e ne consegue che ogni prestazione sia funzionale a coprire più pubblico possibile. Al giorno d’oggi gli atleti non sono semplici esperti di un settore sportivo, ma hanno alle spalle decine di persone, manager, spin doctor, giornalisti, che sanno come farli comportare in ogni ambito della loro carriera. Sono in breve dei brand viventi che attirano migliaia, e in alcuni casi centinaia, milioni di dollari.

Un atleta olimpico riesce dunque a guadagnare anche in base alla propria nazionalità. Ci sono paesi infatti che non prevedono premi per le medaglie olimpiche che si conquistano. Qualche esempio? Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Svezia e Norvegia sono esempi di paesi che non offrono un compenso aggiuntivo al diretto interessato, nemmeno se porta a termine una mission impossible.

Negli Stati Uniti e in molti paesi europei invece un atleta vincitore di una medaglia d’oro guadagna fino a 37mila dollari per ogni premio conquistato. In Giappone invece il compenso si aggira attorno ai 45mila dollari a medaglia d’oro; mentre le medaglia d’argento fruttano prezzi leggermente minori: negli Usa 22mila dollari, in Giappone 18mila.

In Italia

In Italia gli atleti vincono premi importanti e spesso sono premiati anche con onoreficenze. Le cifre toccano anche i 180mila euro ad ogni medaglia d’oro. Mentre coloro i quali conquistano medaglie di argento portano a casa 60mila euro per il bronzo. Le cifre appena elencate sono state vinte nell’ultima olimpiade di Tokyo, nella quale il nostro paese ha portato a casa 5 ori, 9 argenti e 3 bronzi.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments