venerdì, Agosto 12, 2022
HomeEconomiaRicerca banca da iban, ecco come fare

Ricerca banca da iban, ecco come fare

Avere a che fare con l’iban può diventare un vero incubo, soprattutto per quanto riguarda le lettura dei molteplici dati che accompagnano i bonifici, sia in entrata che in uscita. Può capitare di avere la necessità di individuare la banca abbinata ad un determinato conto corrente: scopriamo come si trova la banca da iban e le diverse modalità per riuscirci.

Leggere correttamente il codice iban: come è composto

Iban sta per Basic Bank Account Number: questo codice alfanumerico altro non è che un concentrato di tutte le informazioni necessarie per compiere un’operazione bancaria, e contiene sia i dati che ci identificano simbolicamente che quelli della banca. Tra i 27 caratteri, le prime due lettere dell’iban individuano il paese di ubicazione del conto corrente (nel caso dell’Italia saranno sempre “IT”), mentre le successive due un codice di sicurezza europeo.

Nei 23 caratteri che seguono sono contenuti il codice CIN, costituito da un un’unica lettera che serve a verificare la corretta trascrizione dell’iban, l’ABI che con 5 cifre identifica la banca, il CAB che individua la filiale ed infine i 12 numeri del conto corrente vero e proprio, contenente una quantità variabile di zeri.

Informazioni e consigli relativi all’iban

Il codice è lunghissimo ed è quasi impossibile impararlo a memoria. Perciò è consigliabile tenerlo da qualche parte e fare un controllo iban almeno una o due volte quanto ci si accinge a fare una operazione, ad esempio compilare un bollettino. Soprattutto perché una volta che l’operazione è partita con un iban sbagliato, non esiste più modo per recuperare i soldi. Alcune carte di credito implementano la possibilità di avere un iban senza aprire un conto in banca, come ad esempio la nota Postepay Evolution. Questa carta si può fare negli uffici postali ed è davvero comoda, poiché pagando un minimo canone annuo si hanno a propria disposizione sia carta di credito che iban. Importante ricordare anche che non si corrono pericoli se un’altra persona entra in possesso del nostro iban: il massimo che può succedere è che faccia un bonifico!

Come individuare la banca a partire dalla ricerca iban

Non tutti lo sanno, ma nella serie che compone il codice iban, sono contenuti dei numeri che permettono di individuare da quale istituto bancario proviene: si tratta della ricerca di ABI e CAB. Grazie a questi, che come abbiamo detto sono costituiti ciascuno da cinque cifre, sarà facilissimo risalire rispettivamente alla banca e alla sua filiale dall’iban.

Sul web esistono dei siti molto semplici da utilizzare come codiceiban.it, dove basta inserire il numero dell’iban per avere istantaneamente la banca ad esso collegato. Anche alle poste si può richiedere abi e cab da iban, ma chiaramente non conviene affrontare file chilometriche solo per questa semplice richiesta, a meno che non ci si debba già recare allo sportello per altro. Online è inoltre possibile recuperare una lista dei codici ABI di tutte le principali banche della nazione.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments