lunedì, Giugno 17, 2024
HomeLifestyleSei sicuro che i tuoi gioielli siano veri?

Sei sicuro che i tuoi gioielli siano veri?

A chiunque sarà capitato di rovistare tra i cassetti e ritrovare dei gioielli inutilizzati o del vecchio oro appartenuto ai propri parenti. La prima cosa alla quale si pensa in questi casi è vendere questi oggetti di valore per guadagnarci qualcosa, cercando la migliore valutazione oro usato presso compro oro professionali e seri che possano valutare in maniera corretta e onesta questi metalli preziosi, rispettando anche la quotazione dell’oro sul mercato.

Attenzione però: prima di vendere oro usato è necessario assicurarsi che sia effettivamente vero.

Come capire se è oro vero

Prezioso, di grande valore, lucente e tanto ricercato, l’oro è il metallo più richiesto e amato in fatto di gioielli. La sua rarità e il suo pregio, però, lo rendono anche il materiale più contraffatto.

Quindi, come capire se è oro vero? La cosa migliore da fare per verificare con sicurezza l’autenticità dei nostri gioielli senza danneggiarli, è affidarsi a professionisti del settore. I compro oro infatti offrono una valutazione oro usato gratuita e in qualsiasi momento, e sono sempre disponibili ad analizzare i gioielli per stabilirne il valore o certificarne con certezza assoluta la contraffazione tramite specifiche tecniche e strumentazioni.

La punzonatura

Distinguere oro vero da quello falso è possibile grazie alla punzonatura (obbligatoria per legge), un piccolo segno impresso nel metallo che indica la purezza dell’oro in millesimi o in carati.

In particolare, si possono quindi trovare incise le diciture:

  • 999 per i 24 carati (oro puro al 99,9%)
  • 916 per i 22 carati (oro puro al 91,33%)
  • 875 per i 21 carati (oro puro all’87%)
  • 750 per i 18 carati (oro puro al 75%)
  • 585 per i 14 carati (oro puro al 58,5%)

I numeri in millesimi indicano la quantità d’oro presente in ogni gioiello: per esempio in un oggetto in oro 750 saranno presenti 750 parti di oro puro su 1000, mentre le restanti 250 parti saranno invece costituite da altri metalli quali rame e argento.

Nonostante la legge imponga l’obbligo di punzonare i gioielli preziosi, non sempre questo basta a certificare la validità di un metallo. Spesso, infatti, persino le punzonature vengono contraffatte: per questo è sempre consigliato rivolgersi a un compro oro esperto in grado di analizzare nello specifico i gioielli.

Come distinguere oro vero da quello falso con esami fai da te

Se si vuole controllare in autonomia la validità del proprio oro è anche possibile ricorrere a un check fai da te, tenendo però sempre in conto il rischio di poter danneggiare i gioielli in questione.

1. Esame visivo

La prima cosa da fare è senz’altro cercare la punzonatura incisa nel metallo. Sarebbe utile esaminare il gioiello con una lente di ingrandimento per individuare la scritta che potrebbe, tuttavia, essere illeggibile o sparita a causa dell’usura. Altra cosa fondamentale è controllare il colore della superficie dell’oggetto: se in alcune parti l’oro sembra venir via o essere scolorito potrebbe trattarsi di un gioiello solamente placcato e realizzato in realtà con altri metalli.

2. Esame del morso

L’oro è un materiale molto morbido, per questo spesso si utilizza la tecnica del morso per verificarne l’autenticità: se mordendo l’oggetto quest’ultimo riporta i segni dei denti, probabilmente si tratta di oro puro. Tuttavia questo metodo non è molto consigliato perché potrebbe rovinare il gioiello esaminato.

3. Esame del magnete

Altra prova semplice, ma non completamente affidabile, è quella del magnete. Bisognerà tenere una calamita vicina al proprio gioiello: se questo verrà attirato dal magnete, allora potrebbe essere falso.

4. Esame del piatto di ceramica

Questo metodo piuttosto rapido consiste nello strofinare il gioiello d’oro su un piatto o un qualsiasi altro oggetto di ceramica non smaltata: se sfregando sulla superficie di ceramica il gioiello lascia una striscia nera, potrebbe trattarsi di oro falso.

5. Esame dell’acido nitrico

Questo è probabilmente il metodo più scuro per determinare l’autenticità dell’oro. Tuttavia è meglio non cimentarsi in questa prova da soli e affidarsi a dei professionisti. L’esame consiste nel posizionare il gioiello in un contenitore d’acciaio inossidabile e nel versarci sopra una goccia di acido nitrico. A questo punto se l’oro diventa verde o bianco il gioiello potrebbe essere contraffatto o solamente placcato. Se invece non subisce variazioni, tutto nella norma: si tratta davvero di puro oro massiccio!

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments