lunedì, Luglio 15, 2024
HomeLifestylePeso ideale: ecco come calcolarlo in base all'età

Peso ideale: ecco come calcolarlo in base all’età

Il peso corporeo è certamente un indicatore importante dello stato di salute di una persona. Si parla infatti di peso forma o peso ideale delle persone, vale a dire la condizione che esprime il giusto rapporto tra peso e altezza.

Si parla anche di peso desiderabile, ossia la condizione corporea che una persona dovrebbe avere in relazione alla sua costituzione fisica, alla sua muscolatura e al tipo di attività che svolge.

L’argomento su cui si focalizzerà il seguente articolo è il peso giusto che ogni individuo dovrebbe cercare di mantenere nel tempo, per evitare di incorrere in malattie che possono nuocere alla salute. Si ricorda che il peso ideale può variare in base all’età e al sesso delle persone.

Indice di massa corporea 

L’indicatore che suggerisce il peso ideale si chiama Indice di massa corporea, detto anche Body Mass Index o BMI. Più precisamente si tratta del risultato che deriva dal rapporto, ossia la divisione, fra il peso e l’altezza al quadrato.

Effettuando questa semplice operazione matematica, è possibile capire se si è in una situazione di normopeso o di sovrappeso. I parametri che stabiliscono la condizione di sottopeso, di peso ideale e adiposità di una persona variano di poco a seconda del sesso.

Al di sotto del valore 19 una donna si considera sottopeso, mentre per gli uomini la soglia minima è 20. Il range che varia fra i valori 24 e 25, invece, stabilisce che una persona di sesso femminile o maschile è in una condizione ottimale di peso. Diversamente i valori che vanno dal 26 al 30 stabiliscono che il soggetto è in sovrappeso.

Al di sopra del valore 30 il soggetto si considera obeso, per la comunità scientifica questa condizione viene chiamata ‘adiposità’. Toccando e superando il parametro 40, invece, il soggetto versa in una situazione di grave adiposità, quindi è gravemente obeso.

Per capire se il proprio peso forma è in una condizione ideale, il risultato del calcolo bmi dovrebbe avvicinarsi il più possibile ai parametri di peso precedentemente indicati. Se invece il calcolo peso ideale dà un risultato che si discosta dai valori di peso forma è possibile che ci si trovi in una condizione di sottopeso, di sovrappeso, o peggio di obesità.

Sottopeso e sovrappeso, come intervenire

Qualora ci si trovasse in una condizione di sottopeso o sovrappeso, si raccomanda di intervenire sulla propria alimentazione, rivolgendosi al proprio medico. Il proprio dottore di fiducia, in questi casi, ha il compito di indirizzare il paziente verso uno specialista competente e preparato.

Il sottopeso è una condizione di certo non positiva: anche l’eccessiva magrezza può portare a dei problemi di salute, per la privazione dei nutrienti necessari a garantire un ottimale stato di salute. La magrezza accentuata può essere la causa di disturbi dell’alimentazione, come l’anoressia e l’inappetenza provocata da stress.

All’opposto, invece, può verificarsi una condizione di sovrappeso o obesità. Anche in questi casi vale la pena intervenire sull’alimentazione e sul proprio stile di vita. Un eccessivo peso, infatti, può essere la causa di gravi malattie cardiovascolari.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments