giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeEconomiaAumento dei prezzi delle Assicurazioni auto: ecco a quanto siamo arrivati

Aumento dei prezzi delle Assicurazioni auto: ecco a quanto siamo arrivati

Da ormai tanti anni avere un’automobile diventa molto più costoso che acquistarla, in quanto la “salvaguardia” in termini di efficienza della stessa macchina e le caratteristiche di un veicolo di tale tipo, per molti in ogni caso fondamentale, quasi sempre pare essere più dispendioso e difficile dell’acquisto effettivo.

Soprattutto anche per gli elevati costi allacciati alle assicurazioni delle auto, necessarie per la circolazione in tutti i casi, che da tanto tempo raffigurano uno dei principali problemi, specialmente nelle grandi città. Un dato ha sottolineato che nel 2024, osservando al 2023 oramai agli sgoccioli, il mondo delle assicurazioni auto sta patendo e subirà un forte rincaro in percentuale alquanto sostenuto, ancora di più in diverse realtà del paese.

Aumento dei prezzi delle Assicurazioni auto: ecco a quanto siamo arrivati

E’ da sempre ritenuto un grosso problema che differenzia ulteriormente ad esempio il sud dal nord, anche per una situazione legata ai costi differenti, ma anche tra grandi città e piccole realtà. Un dato contraddistinto da un noto ente affidabile che rileva gli aumenti effettivi da un determinato periodo di tempo in avanti individua concretamente un innalzamento sostanziale.

E’ l’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) a “lanciare l’allarme” sottolineando un rincaro di quasi 400 euro, nello specifico 388 euro che coincide al 7,9 % in più che gli italiani sborseranno e che stanno già pagando in questi mesi, a differenza dello scorso anno, prendendo in analisi una media. Allo stato di cose concreto 388 euro all’anno corrispondono a approssimativamente 28 euro a singola polizza rispetto al 2022, anche se va in ogni caso valutato che gli ultimi 3 anni anche a causa del Covid, hanno condotto a dei piccoli “cali” degli importi, il dato che già era in sensibile accrescimento nel corso del 2022, sta aumentando.

Ciò che intimorisce maggiormente è il nuovo incremento del differenziale tra le grandi città dove si paga di meno, e tra quelle in cui il costo è fermamente più elevato, ad esempio l’Ivass prende in analisi Aosta e Napoli, realtà molto differenti, come due estremi assoluti, che possono sottolineare anche una differenza della stessa vettura a seconda della città che può andare a toccare i 240 euro a tariffa.

Stando al Codacons ed altre agenzie votate ai diritti dei consumatori l’innalzamento dei prezzi è sicuramente certificato dai costi allacciati all’inflazione ma anche ad una struttura che non sostiene adeguatamente i proprietari di automobili e questo porta le varie società di assicurazione fondamentalmente a “fare il prezzo”, anche per colpa di premi Rc che non sono “ritoccati” nelle modulistiche e regolamenti da oltre un decennio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments