venerdì, Agosto 12, 2022
HomeEconomiaOro bianco: valore, prezzo, differenze con l'oro giallo

Oro bianco: valore, prezzo, differenze con l’oro giallo

A prescindere dai tipi di oro, che sia bianco o che sia giallo, che sia rosso, rosa o oro bianco 750 è innegabile che, a prescincere daitipi di oro, questo sia sempre e comunque uno dei materiali più usati e più apprezzati nell’ambito della gioielleria e non solo. Ne esistono differenti tipi, mai più quotati sono tre: l’oro giallo, l’oro bianco, e l’oro Rosa. In tutte e tre le tipologie il loro valore dipende dai Carati.

Ma esiste differenza di prezzo anche in base al suo colore? Lo scopriamo in questo articolo.

La storia dell’oro.

L’oro fa la sua comparsa circa 4000 anni fa. La sua massiccia diffusione arriva in epoca vittoriana, grazie alla ricchezza e alla maestosità della nobiltà, l’oro iniziò ad essere impiegato per produrre gioielli, molto spesso arricchiti da pietre preziose.

È stato proprio durante quest’epoca che i gioiellieri hanno iniziato a mescolare al’oro altri materiali che lo rendevano, non di rado, ancora più prezioso e costoso.

È proprio da queste mosse che, concettualmente, inizia a delinearsi l’oro bianco, che deve aspettare ancora un po’ per farsi strada nella modernità, più precisamente il XIX secolo. Inizia però a prendere sempre più corpo a partire dagli anni Venti del Novecento. Il ritardo della diffusione è dovuto al platino, il materiale da cui è costituito parte del loro bianco, che fino a quel periodo era impiegato in traduzioni di natura militare.

Differenze tra oro bianco e oro giallo.

Non esistono particolari differenze tra le due tipologie di oro. Ad esempio, se parliamo di Carati, sia l’oro giallo che l’orobianco possono avere gli stessi carati, dunque, sono misurabili allo stesso modo, quindi come riconoscere l’oro bianco da quello giallo? E che differenze hanno?

La loro differenza sta nella miscela dei metalli impiegata nella loro produzione. L’oro bianco viene prodotto mescolandolo l’oro allo zinco, così da avere una lega più chiara. A renderlo però totalmente bianco ci pensa la rodiatura oro bianco, ovvero la placcatura in Rodio. L’oro bianco è oro a tutti gli effetti esattamente come quello giallo. Il suo prezzo è quotato allo stesso identico modo.

Un ulteriore differenza nella composizione oro bianco è data dalla lucidatura. L’oro giallo, Infatti, tende a graffiarsi maggiormente ad ha quindi bisogno di una maggiore e frequente lucidatura. Essendo l’oro un materiale morbido più carati avrà più sarà necessario lucidarlo è effettuare questa operazione comporta togliere uno strato di metallo che tende a deteriorarlo.

Da questo punto di vista, l’oro bianco è più resistente perché essendo  placcato con il Rodio, lucidarlo. vuol dire semplicemente rimuovere quest’ultimo ed eventualmente sostituirlo con del rodio nuovo.

Quanto vale l oro bianco?

Come abbiamo già avuto modo di accennarvi nelle righe sopra, la differenza di prezzo oro bianco e l’oro giallo è veramente minima. L’oro presente all’interno delle due tipologie è infatti la medesima quantità, in base ai carati.

Il valore oro bianco potrebbe essere lievemente più alto come prezzo a causa delle leghe (come il platino) presenti al suo interno che ne potrebbero variare il valore. Tuttavia la vera differenza di prezzo sta tutta nel tipo di pietra preziosa che il gioiello presenta: più importanti è di valore la pietra preziosa, più il gioiello sarà costoso.

Possiamo quindi affermare che la scelta tra l’uno e l’altro, non viene fatta tanto in base alla differenza di prezzo che, come abbiamo detto, è minima, ma è dettata da gusti puramente personali e soggettivi.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments